SECONDA EDIZIONE CONCORSO GIORNALISTICO SANTO DELLA VOLPE

Nell’ambito delle iniziative previste in occasione di “Non Ti Scordar di me 2017”, la manifestazione dedicata al ricordo delle vittime della strage del 2 Aprile di Pizzolungo, il Comune di Erice e l’Associazione Libera, nomi e numeri contro le mafie - assieme alla Federazione Nazionale della Stampa, al sindacato Usigrai, a Libera Informazione ed all’associazione Articolo 21 - hanno indetto la seconda edizione del concorso giornalistico “Santo della Volpe” riservato agli studenti delle classi III, IV e V delle scuole superiori di secondo grado della provincia di Trapani.

Il giornalista Santo della Volpe, proprio ad Erice in occasione di “Non ti scordar di me 2015”,  fece una delle sue ultime apparizioni pubbliche prima della grave malattia che definitivamente lo ha condotto alla prematura morte nel mese di luglio del 2015.

Attraverso il concorso l’Amministrazione Comunale di Erice e l’Associazione “Libera”, intendono ricordare ed onorare la figura di un giornalista sempre in prima linea nel suo impegno sociale e professionale in favore della legalità e nella lotta alle mafie.

Come nella prima edizione del concorso, l’idea è quella di coinvolgere gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado nell’elaborazione di un testo nella forma di articolo giornalistico con la seguente traccia:

Minacce Comuni. Il ricordo della strage di Pizzolungo del 2 aprile 1985 è anche segnato da un sindaco che negava l’esistenza della mafia. Oggi ci sono sindaci che ammettono l’esistenza della mafia ma ne sottolineano la sua sconfitta. Le indagini giudiziarie però fanno registrare una escalation mafiosa che colpisce sempre più spesso quei sindaci e quegli amministratori locali che invece operano avendo profonda consapevolezza della pervicace presenza di Cosa nostra nei territori. Secondo uno studio dell’associazione Avviso pubblico, tra il 2013 e i primi mesi del 2016, in Sicilia si sono registrati oltre 200 casi di minacce nei confronti di sindaci e amministratori locali. Come se ci fosse una strategia unitaria dietro l’escalation contro i sindaci. “Minacce Comuni” è il tema che quest’anno dedichiamo al 2° concorso giornalistico “Santo Della Volpe” riservato agli studenti delle scuole superiori che con un articolo giornalistico (4500 battute spazi inclusi) dovranno dimostrare le capacità di osservazione, raccontando fenomeni o fatti legati alla presenza della criminalità organizzata mafiosa, alle sue collusioni ma anche al lavoro degli amministratori contro l’infiltrazione delle mafie nei Comuni.

Ciascun Istituto Scolastico potrà partecipare con un massimo di tre elaborati: una commissione giudicatrice selezionerà quindi i tre vincitori del concorso che saranno premiati il prossimo 3 aprile 2017, presso l’Auditorium “Santa Chiara” del Seminario Vescovile di Trapani (via Cosenza n. 90 – Erice Casa Santa), in occasione della manifestazione che avrà inizio alle ore 10:30 nell’ambito delle iniziative previste per “Non ti Scordar di me 2017”.

Per partecipare all’iniziativa ciascun Istituto Scolastico dovrà compilare l’allegato modello di partecipazione al concorso che unitamente agli allegati ed agli elaborati dovrà essere spedito attraverso PEC entro e non oltre il 20 Marzo 2017 al seguente indirizzo:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

I migliori elaborati saranno pubblicati sui siti Libera Informazione, Articolo 21 e sul sito della Fnsi e dell’Usigrai.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (MODELLO DI DOMANDA di PARTECIPAZIONE 2017.docx)MODELLO DI DOMANDA24 kB

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.