Ultime

Avviso Pubblico per concessione di contributi ad enti e associazioni

Consorzio Trapanese per la Legalità e lo Sviluppo - Avviso pubblico per la concessione di contributi ad enti e associazioni senza fini di lucro per la realizzazione del programma della legalità anno 2017.

in allegato l'Avviso Pubblico e lo schema - istanza di partecipazione

Torna BIMBIMBICI, domenica 14 maggio in oltre 200 città

È partito il conto alla rovescia per la 18^ edizione di BIMBIMBICI, la festosa pedalata in sicurezza che si svolgerà domenica 14 maggio tra le vie cittadine di oltre 200 città in tutta Italia.

La manifestazione nazionale promossa da FIAB - Federazione Italiana Amici della Bicicletta, si rivolge in modo particolare ai giovani, ai giovanissimi, alle loro famiglie e alle scuole, per promuovere stili di vita sani, diffondere l'uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano, incentivare il bike2school, creare consapevolezza sui problemi di sicurezza, ma anche sensibilizzare collettività e mondo politico sulla necessità di realizzare zone verdi, percorsi ciclo-pedonali e progetti di moderazione del traffico e riduzione della velocità. Sotto lo slogan “La nuova fiaba della bicicletta” tutti sono invitati, almeno per un giorno, a pedalare tra le vie della propria città.

A4.jpg

Alla manifestazione aderisce anche quest’anno il Comune di Erice che in collaborazione con FIAB Trapani organizza una serie di iniziative in programma domenica 14 maggio, dalle 9,00 alle ore 13,00, sul tratto del Lungomare Dante Alighieri in territorio comunale di Erice, che per l’occasione rimarrà chiuso al traffico veicolare nel tratto compreso tra la via Lido di Venere e l’ultimo lido balneare:

-        Biciclettata nel lungomare per bimbi e genitori;

-        Attività di educazione stradale da parte della Polizia Municipale;

-        Percorsi di abilità per imparare a muoversi in bici;

-        Distribuzione di gadget ricordo dell’iniziativa;

Per l’occasione alcune ditte sponsor metteranno a disposizione delle biciclette per chi volesse partecipare alle varie iniziative. Verrà data inoltre la possibilità a chi lo volesse di provare gratuitamente le e-bike che potranno essere prelevate dalla stazione di bike sharing di via Lido di Venere.

 

Il Palacardella si rifà il look, completati i lavori di manutenzione straordinaria

Sono stati completati iLavori di manutenzione straordinaria delle coperture e della pavimentazione della palestra Pino Cardella in località Casa Santa Erice”, eseguiti dalla ditta aggiudicataria dell’appalto, la CO.ANT. di Mussumeli, con la Direzione dei Lavori dell’Ing. Paolo Grammatico. Oggi il sopralluogo per la verifica della regolare esecuzione dei lavori a cui sono intervenuti il R.U.P. dell’ufficio tecnico comunale, l’Arch. Pietro Pedone, e l’assessore alle grandi opere, l’Arch. Gianni Mauro.

consegna%20palacardella_01.jpg

Con la realizzazione dei lavori, iniziati nello scorso mese di novembre grazie all’applicazione dell’avanzo di amministrazione in deroga ai vincoli del patto di stabilità per un importo complessivo di circa 785.000 euro, sono state rifatte le coperture della palestra per garantirne l’impermeabilizzazione, è stata rifatta la pavimentazione del campo da gioco, con la collocazione del parquet in conformità con i regolamenti delle federazioni sportive di riferimento, e si è proceduto, infine, alla sostituzione dei corpi illuminanti ed all’insonorizzazione degli ambienti.

consegna%20palacardella_02.jpg

Siamo orgogliosi di questa ulteriore opera che ci consente di restituire agli studenti delle nostre scuole ed a tutti gli sportivi del territorio una palestra più bella ma soprattutto più efficiente - ha dichiarato l’assessore Gianni Mauro - si tratta dell’ennesimo intervento che la nostra amministrazione negli anni è riuscita a realizzare nel settore scolastico e sportivo; già domenica la palestra verrà riaperta temporaneamente per ospitare una kermesse di arti marziali, la manifestazione “Azzurri d’Italia”, tradizionale appuntamento che ogni anno richiama ad Erice un grande numero di sportivi appassionati di queste discipline sportive. Nella prima settimana di maggio poi – ha concluso l’assessore Mauro -  verrà aperto un altro cantiere, quello della palestra di San Giuliano in via dei Pescatori, a cui nell’ambito del Contratto di Quartiere, verrà completamente rifatto il “look esterno”, con il contestuale ritorno al Palacardella di tutte le attività sportive e scolastiche che in questi mesi abbiamo dovuto “dirottare” nella palestra di San Giuliano. 

Approvato il regolamento comunale per il servizio di assistenza specialistica scolastica per l’autonomia e la comunicazione

E’ stato approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Erice il nuovo regolamento che disciplinerà il funzionamento e l’organizzazione del servizio di assistenza scolastica specialistica per l’autonomia e la comunicazione, previsto dall’ art. 13 comma 3 della Legge n. 104/1992 per gli alunni con disabilità frequentanti le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado statali del Comune di Erice, proposto dalla Giunta nei mesi scorsi.

Come si ricorderà, dallo scorso 1 gennaio, a seguito della cessazione del servizio da parte del Libero Consorzio comunale di Trapani, l’amministrazione comunale, come buona parte degli altri comuni, aveva garantito in via transitoria l’erogazione del servizio per gli studenti delle scuole ericine fino alla fine dell’anno scolastico corrente, rilevando in contratto vigente del Libero Consorzio con l’operatore economico aggiudicatario del servizio.

Con l’approvazione dell’odierno atto regolamentare, a cui dovrà fare seguito lo stanziamento delle somme necessarie in seno al prossimo bilancio di previsione, dal prossimo anno scolastico il servizio verrà garantito in via definitiva mediante Enti Accreditati da individuarsi mediante la procedura dell’accreditamento (art. 11, l. 328/2000) di Enti, Cooperative Sociali ed Associazioni, in possesso dei requisiti ex lege previa creazione di apposito Albo comunale.

Oggi è stata scritta una bella pagina di civiltà nella storia del nostro Comune - ha dichiarato il vice sindaco Daniela Toscano che era presente alla seduta consiliare - e di questo voglio ringraziare tutti i consiglieri presenti in aula che hanno votato all’unanimità l’atto deliberativo proposto dall’amministrazione anche oltre ogni logica di schieramento politico. Siamo orgogliosi di avere portato in aula in pochissimo tempo un regolamento che ci consentirà nel futuro di garantire un importante servizio con elevati standard qualitativi. Voglio auspicare - ha concluso Daniela Toscano - che anche le altre amministrazioni comunali procedano in tal senso per garantire un servizio che ha come obiettivo primario il raggiungimento di una piena integrazione nel contesto scolastico e garantire il diritto allo studio dell’alunno disabile, così come stabilito dall’art. 34 della Costituzione.

Noi non vogliamo trovare un posto in questa società ma creare una società dove valga la pena avere un posto – cit. Mauro Rostagno

Si è conclusa stamattina la settimana della memoria, la manifestazione organizzata dal Comune di Erice e dall’Associazione Libera, nomi e numeri contro le mafie, in ricordo delle vittime della strage di Pizzolungo, con “I mille volti della legalità”, un workshop sulle tecniche base della street art e la realizzazione di quadri di colore sulla legalità, in collaborazione con l’Associazione Nuova Dimensione.

murales%20rostagno_01.jpg

Un appuntamento a cui hanno partecipato mostrando grande interesse, un folto numero di studenti delle scuole ericine che hanno assistito alla realizzazione di un murales dedicato a Mauro Rostagno su un muro di proprietà privata, grazie alla gentile autorizzazione dei proprietari, prospicente alla Piazza Mauro Rostagno (ex Piazza Lucca).

“Noi non vogliamo trovare un posto in questa società ma creare una società dove valga la pena avere un posto”, questa la celebre citazione di Mauro Rostagno che adesso campeggia sul muro su cui è stato raffigurato l’inconfondibile volto del sociologo, vittima di un agguato mafioso nel 1988, da oggi patrimonio della città di Erice.

Presenti alla cerimonia oltre al Sindaco Giacomo Tranchida, anche Marzia Lombardo, amministratore di Saman - Sicilia, di cui Mauro Rostagno era stato fondatore. 

Don Luigi Ciotti Cittadino Onorario di Erice: “La legalità strumento per raggiungere la giustizia”

Nel corso di una cerimonia ufficiale che si è svolta stamattina alla presenza del consiglio comunale di Erice, che aveva deliberato la concessione dell’onorificenza nello mese di marzo per 2016, il Sindaco Giacomo Tranchida ha conferito la Cittadinanza Onoraria del Comune di Erice a Don Luigi Ciotti, ispiratore e fondatore dell’Associazione “Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” in segno di gratitudine dell’intera comunità ericina per “essersi contraddistinto per il suo impegno sociale contro i soprusi delle mafie in tutto il territorio italiano contribuendo a restituire Speranza e Futuro, invocando Verità e Giustizia”.

cittadinanza%20onoraria%20don%20luigi%20

Queste le prime parole del nuovo cittadino onorario di Erice: “Il nostro impegno per la libertà delle persone, per liberare chi libero non è, questo deve essere il nostro impegno quotidiano. Nella mia vita ho avuto il privilegio e l'onore di incontrare i familiari delle vittime di mafia e di violenze, ho avuto anche l'onore di incontrare e conoscere Margherita Asta, e per me è stato un dono, perché da lei e da tutte le persone ho imparato tanto dalla loro sofferenza. C’è bisogno non solo di parole ma anche di impegno da parte delle istituzioni, non diventi un idolo la legalità, molti si nascondono dietro questa parola, la legalità resta lo strumento per raggiungere l'obiettivo della giustizia a cominciare dal lavoro, se no la legalità resta solo una parola astratta”. Infine rivolgendosi ai numerosi studenti presenti: “Giovani cercate sempre la verità, che costa ma prima o poi viene a galla, per una società piú responsabile in cui le mafie non troverebbero posto”

La giornata ericina di Don Luigi Ciotti è proseguita con la premiazione della seconda edizione del concorso giornalistico Santo Della Volpe e con l’inaugurazione del primo piano del Plesso scolastico “Giuseppe e Salvatore Asta”.

inaugurazione%20plesso%20asta_01_bis.jpg

Domani l’ultimo appuntamento della settimana della memoria, in ricordo delle vittime della strage di Pizzolungo, alle 9,30 in Piazza Mauro Rostagno con “I mille volti della legalità”, Workshop sulle tecniche base della street art e la realizzazione di quadri di colore sulla legalità dedicati a Mauro Rostagno con la tecnica del writing.

Ancora con te in ogni aprile, gli studenti di Erice protagonisti al Teatro Ariston

Il Teatro Ariston di Trapani gremito è stato la splendida cornice di “Ancora con te in ogni aprile", la rappresentazione teatrale sulla strage di Pizzolungo con la regia di Alessandra De Vita, le coreografie di Patrizia Lo Sciuto e la supervisione artistica di Massimo Pastore andato oggi in scena nell’ambito delle iniziative della Settimana della Memoria in ricordo  delle vittime della strage di Pizzolungo.

FT8I7909_web_02.jpg

Toccante l’interpretazione dei 22 studenti delle scuole ericine che hanno emozionato il foltissimo pubblico che ha assistito alla rappresentazione. Dopo due mesi di laboratori teatrali didattici nelle scuole il risultato è stato davvero sorprendente per il pubblico che ha seguito tutto di un fiato lo spettacolo. Bravissimi gli studenti che si sono alternati nell’interpretazione di Margherita Asta e di Carlo Palermo facendo rivivere quei tragici momenti con una ottica differente, quella della vita e della speranza.

La settimana della memoria prosegue nei prossimi giorni: domani, sabato 1 aprile, alle 10,30 con l’Inaugurazione del Centro di Documentazione contro le mafie “DA COSA NOSTRA A CASA NOSTRA” intitolato “Salvatore e Giuseppe Asta” e della rete informatica sui “beni sequestrati e confiscati” intitolata al Prefetto e Cittadino Onorario di Erice “Fulvio Sodano” in un immobile confiscato alla Mafia in via Tenente Pollina. 

Domenica 2 aprile, poi, sarà IL GIORNO DELLA MEMORIA, con la Cerimonia di Commemorazione sul luogo della strage alle 10,30 a Pizzolungo.

PIF da oggi è Cittadino Onorario di Erice

Il Sindaco Giacomo Tranchida ha conferito la Cittadinanza Onoraria del Comune di Erice all’attore/regista palermitano Pierfrancesco Diliberto, in arte PIF, nel corso di una cerimonia ufficiale che si è svolta stamattina alla presenza del consiglio comunale di Erice che aveva deliberato la concessione dell’onorificenza nello scorso mese di dicembre per “essersi contraddistinto con il suo impegno artistico contro i soprusi della/e mafia/e alimentando la forza civile del riscatto”.

pif_01.jpg

Presente anche una folta delegazione di studenti delle scuole ericine che al termine della cerimonia ufficiale si sono intrattenuti con il neo cittadino ericino e con Margherita Asta in un dibattito e con gli immancabili “selfie” finali.

Assieme a PIF, fresco vincitore alla 61esima edizione del David di Donatello - lo storico premio dell’Accademia del Cinema Italiano – per la categoria “Giovani” grazie al film girato proprio ad Erice “In guerra per amore”, presenti anche gli attori Sergio Vespertino e Maurizio Bologna, protagonisti anche loro del fortunato film. Pif simbolicamente ha lasciato in custodia al sindaco Tranchida la preziosa statuetta ricevuta solo qualche giorno fa in segno di gratitudine alla città di Erice.

L’iniziativa odierna era inserita nella Settimana della Memoria del “Non ti Scordar di me 2017” la celebrazione istituita dal Comune di Erice per ricordare Barbara Rizzo Giuseppe e Salvatore Asta, vittime della strage mafiosa di Pizzolungo del 2 aprile 1985, organizzata in collaborazione con l’Associazione Libera, nomi e numeri contro le mafie, e le scuole del territorio.

Domani, venerdì 31 marzo, al Teatro Ariston la quarta giornata della manifestazione con le scuole nuovamente protagoniste. Dopo due mesi di laboratori teatrali didattici che si sono svolti nelle scuole di Erice andrà in scena "Ancora con te in ogni aprile", rappresentazione teatrale sulla strage di Pizzolungo con la regia di Alessandra De Vita, le coreografie di Patrizia Lo Sciuto e la supervisione artistica di Massimo Pastore. Gli attori saranno ovviamente gli studenti ericini che anche quest’anno sono pronti per emozionare il pubblico che vorrà assistere alla rappresentazione in programma alle ore 10,00.

Il secondo giorno delle Settimana della Memoria: oggi “Sangue Nostro” di Fabrizio Coniglio, domani la cittadinanza onoraria a PIF

Grandi emozioni, oggi, al Seminario Vescovile, con la rappresentazione teatrale “Sangue Nostro” con Fabrizio Coniglio e Alessia Giuliani che hanno messo in scena la toccante storia della piccola Margherita Asta, rimasta sola con il papà, e del giudice Carlo Palermo, coinvolti nell’attentato mafioso di Pizzolungo. L’incontro dopo trent’anni tra i due è l’occasione per rivivere quei tragici momenti, ciascuno dal proprio punto di vista, con gli occhi della bambina che improvvisamente perde la madre ed i fratelli, e con gli occhi del Giudice che rimane illeso solo per una tragica fatalità.

sangue%20nostro_00.jpg

Commovente l’interpretazione di Alessia Giuliani nei panni di Margherita Asta, come testimoniato dall’abbraccio tra l’attrice e la stessa Margherita Asta che per la prima volta ha assistito alla rappresentazione teatrale ed il lunghissimo applauso di un attentissimo pubblico composto prevalentemente dagli studenti ericini al termine della rappresentazione.

Domani, giovedì 30 marzo, ancora presso l’Auditorium “Santa Chiara” del Seminario, il terzo appuntamento alle 9:30 con il Conferimento della Cittadinanza onoraria del Comune di Erice all’attore/regista palermitano Pierfrancesco Diliberto in arte PIF, fresco vincitore del “David Giovani” ai premi David di Donatello 2017 grazie al film girato ad Erice "In guerra per amore". PIF assieme a Margherita Asta, incontrerà gli studenti delle scuole superiori. In programma anche l’esibizione del piccolo coro TRENTAPIEDI dell’Istituto Comprensivo “G. Mazzini”.

AL VIA LE MANIFESTAZIONI DEL PROGRAMMA “NON TI SCORDAR DI ME”

Gli studenti della scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Mazzini sono stati il protagonisti di “Giustizia in Aula”, la simulazione di un processo che ha dato il via alle manifestazioni di “Non ti scordar di me”, la celebrazione istituita per ricordare Barbara Rizzo Giuseppe e Salvatore Asta, vittime della strage mafiosa di Pizzolungo del 2 aprile 1985, di cui quest’anno ricorre il trentaduesimo anniversario.

giustizia%20in%20aula_01.jpg

Il furto di uno scooter è stato lo spunto per un vivace dibattimento in aula di tribunale in cui l’accusa e la difesa hanno provato in tutti i modi a far valere innanzi ai giudici le proprie tesi. Bravissimi gli studenti ad immedesimarsi nei diversi ruoli, inevitabile la condanna finale per il reato commesso.

Domani, mercoledì 29 marzo, il secondo appuntamento all’auditorium “Santa Chiara” del Seminario Vescovile (via Cosenza n. 90) alle ore 10,00, con la rappresentazione teatrale “Sangue Nostro” con Fabrizio Coniglio e Alessia Giuliani che mettono in scena la toccante storia della piccola Margherita Asta, rimasta sola con il papà, e del giudice Carlo Palermo, coinvolti nell’attentato di Cosa Nostra a Pizzolungo. L’ingresso è libero ed aperto a  tutti.

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.