Noi non vogliamo trovare un posto in questa società ma creare una società dove valga la pena avere un posto – cit. Mauro Rostagno

Si è conclusa stamattina la settimana della memoria, la manifestazione organizzata dal Comune di Erice e dall’Associazione Libera, nomi e numeri contro le mafie, in ricordo delle vittime della strage di Pizzolungo, con “I mille volti della legalità”, un workshop sulle tecniche base della street art e la realizzazione di quadri di colore sulla legalità, in collaborazione con l’Associazione Nuova Dimensione.

murales%20rostagno_01.jpg

Un appuntamento a cui hanno partecipato mostrando grande interesse, un folto numero di studenti delle scuole ericine che hanno assistito alla realizzazione di un murales dedicato a Mauro Rostagno su un muro di proprietà privata, grazie alla gentile autorizzazione dei proprietari, prospicente alla Piazza Mauro Rostagno (ex Piazza Lucca).

“Noi non vogliamo trovare un posto in questa società ma creare una società dove valga la pena avere un posto”, questa la celebre citazione di Mauro Rostagno che adesso campeggia sul muro su cui è stato raffigurato l’inconfondibile volto del sociologo, vittima di un agguato mafioso nel 1988, da oggi patrimonio della città di Erice.

Presenti alla cerimonia oltre al Sindaco Giacomo Tranchida, anche Marzia Lombardo, amministratore di Saman - Sicilia, di cui Mauro Rostagno era stato fondatore. 

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.