Sottoscritta la convenzione con i Comuni beneficiari delle risorse previste dal «Piano Nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate»

A Brescia, nella splendida sede del Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia, è stata firmata oggi dal sindaco di Erice Daniela Toscano, alla presenza del Sottosegretario di Stato, Maria Elena Boschi, la convenzione con gli altri 45 sindaci dei comuni beneficiari del finanziamento del «Piano Nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate».

Si tratta di un progetto presentato a suo tempo dall’amministrazione del sindaco uscente, oggi presidente del consiglio comunale di Erice, Giacomo Tranchida, che nella graduatoria di merito con cui sono stati individuati i progetti da inserire nel Piano, si è collocato al 17° posto della graduatoria nazionale su circa 350 amministrazioni comunali partecipanti. L’importo importo complessivo del finanziamento sarà di circa 2 milioni di euro ed è previsto un ulteriore intervento di rigenerazione urbana all'interno della ZFU ericina  con nuova viabilità, la realizzazione centro polivalente (centro anti violenza, coworking, fablab, ambulatorio di quartiere ecc), orti sociali, ulteriori interventi su palazzine IACP, efficientamento energetico della pubblica illuminazione.

Presente a Brescia, assieme al sindaco Daniela Toscano, anche l'Assessore alle grandi opere, Gianni Mauro, che ha curato le procedure relative al finanziamento del progetto.

brescia%2001.jpg

 

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.