Approvata la variazione di bilancio proposta dalla Giunta Toscano

Con 11 voti a favore, 10 dei Consiglieri di maggioranza (gruppi consiliari PD, Cambia-Menti # per Erice che Vogliamo, Cives) ed 1 del Movimento Cinque Stelle, e con l’astensione dei 2 Consiglieri presenti (gruppi consiliari PSI e Misto), è stata approvata dal consiglio comunale la variazione al bilancio 2017/2019 proposta dalla Giunta del Sindaco di Erice Daniela Toscano.

Una manovra da circa 750.000 €, in primo luogo improntata per gli interventi sostitutivi nel comparto idrico (manutenzione reti gestione EAS/Regione) e di Protezione Civile (tanto per la manutenzione sostitutiva e messa in sicurezza dei fiumi e canali del demanio regionale quando per le palazzine popolari IACP/Regione). Ed inoltre, per l'esecuzione di piccoli interventi di manutenzione agli impianti di pubblica illuminazione e per opere di adeguamento agli immobili comunali (centro sociale San Giuliano e Scuola Materna Napola). La manovra ha compreso anche il migliore reimpiego di 100.000 €, allocati nel bilancio di previsione in favore del comarketing annualità 2017, allo stato però priva di creditore certo atteso che Airgest non riuscirà ad aggiudicare la gara per i nuovi vettori prima del marzo 2018, e dunque somme a "rischio" avanzo di amministrazione al 31/12/2017 (come è noto di già prossimo ai 30 milioni di euro e vincolato nella spesa dal patto di stabilità), mediante il "provvisorio" trasferimento in favore della Fondazione Erice Arte per l'organizzazione dell’evento "EricèNatale - Il Borgo dei Presepi" con l'intento del reimpiego ("restituzione") nel 2018 della stessa somma (a valere dell'avanzo certo di gestione della Fondazione Erice Arte) quale cofinanziamento per il recupero del teatro regionale "Tito Marrone".

Soddisfazione viene espressa dalla Sindaco, Daniela Toscano, dall'Assessore al Bilancio, Gian Rosario Simonte, e dal Presidente del Consiglio comunale di Erice, Giacomo Tranchida, nel ringraziare i vari attori politico-consiliari ed amministrativi che, a diverso titolo, hanno consentito di mettere in campo azioni e misure d'intervento finanziarie improntate alla salvaguardia degli interessi generali della comunità ericina, dalla tutela della salute alla sicurezza pubblica, oltre che proiettare la città di Erice verso nuove sfide nel campo culturale provinciale che, si auspica, anche il governo della città di Trapani e la stessa Regione proprietaria del Teatro Tito Marrone sappiano cogliere al più presto al fine di consentirne la riapertura, consegnandolo dunque alla città ed al variegato mondo artistico-culturale rappresentato da Enti, Associazioni e Scuole, ormai da anni orfani e sovente costretti a girovagare per mezza provincia.

In tale direzione la città di Erice mantiene l'impegno politico programmatico, anche finanziariamente, nel fare fino in fondo la propria parte, proponendo agli Enti del territorio, in primis al Comune di Trapani e alla Regione Siciliana proprietaria dell’immobile, oltre che al suddetto variegato mondo artistico culturale, di avviare a breve un tavolo di confronto programmatico per rilanciare la visione del ponte culturale oltre i confini amministrativi e geopolitici locali. La stessa visione che nell'ambito allargato dell'Unione dei Comuni Elimo Ericini ha visto ribaltare positivamente il nostro territorio agli onori della cronaca nazionale con la candidatura in finalissima per la Capitale Italiana della Cultura. Candidatura, in un certo qual modo ancora in piedi se il Parlamento nazionale di questi giorni approverà la proposta deroga al patto di stabilità in favore delle città finaliste che investano nel progetto culturale presentato a suo tempo per il prossimo triennio, a maggior ragione e strategicamente ispirato nell'accompagnare eventi di prestigio in periodi di bassa e media stagione dei flussi turistici con l'intento d'incrementarli e diversificarli anche a beneficio dell'economia turistica provinciale.

Il Sindaco Daniela Toscano                     Il Presidente del Consiglio comunale Giacomo Tranchida

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.