PUBBLICATO AVVISO PER LA COGESTIONE E RECUPERO DEL GIARDINO DEGLI AROMI – LE CANDIDATURE ENTRO IL 5 NOVEMBRE

E’ stato pubblicato l’avviso per la cogestione e rifunzionalizzazione del Giardino degli Aromi e la coprogettazione delle attività. Il Giardino degli Aromi è una struttura di proprietà della ex Provincia di Trapani, ad oggi rilasciata in comodato d'uso al comune di Erice, situato nel quartiere di Raganzili in via Cosenza.

Intendimento dell’amministrazione comunale è costituire una rete di organizzazioni no-profit per avviare la cogestione e la coprogettazione di attività sociali per promuovere la valorizzazione e la piena valorizzazione della struttura, rivolte prevalentemente ai giovani, ai minori, diversamente abili e alle fasce deboli mediante il recupero di uno spazio simbolico del quartiere, da anni purtroppo in condizioni di degrado.

In tal senso l’avviso è finalizzato a promuovere l'attivazione di un Partenariato Pubblico Privato (PPP) che possa coprogettare interventi di recupero funzionale per restituire il Giardino degli Aromi alla collettività e renderlo una risorsa attiva per il quartiere e per tutta la città in attuazione.

Le organizzazioni no-profit (associazioni, comitati, ecc...) eventualmente interessate avranno tempo fino al prossimo 5 novembre per presentare la propria manifestazione di interesse a fare parte della Rete di Partenariato Pubblico Privato. A seguito della selezione e della verifica dei soggetti interessati si provvederà a stilare un apposito accordo di PPP, dove verranno stabiliti in concertazione eventuali dettagli tecnici, amministrativi ed economici.

Copia integrale dell’avviso è consultabile nella sezione Bandi e Avvisi/Lavori Pubblici e Protezione civile del sito internet del Comune di Erice.

giardino%20degli%20aromi.jpg

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.