Ultime

Don Luigi Ciotti Cittadino Onorario di Erice: “La legalità strumento per raggiungere la giustizia”

Nel corso di una cerimonia ufficiale che si è svolta stamattina alla presenza del consiglio comunale di Erice, che aveva deliberato la concessione dell’onorificenza nello mese di marzo per 2016, il Sindaco Giacomo Tranchida ha conferito la Cittadinanza Onoraria del Comune di Erice a Don Luigi Ciotti, ispiratore e fondatore dell’Associazione “Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” in segno di gratitudine dell’intera comunità ericina per “essersi contraddistinto per il suo impegno sociale contro i soprusi delle mafie in tutto il territorio italiano contribuendo a restituire Speranza e Futuro, invocando Verità e Giustizia”.

cittadinanza%20onoraria%20don%20luigi%20

Queste le prime parole del nuovo cittadino onorario di Erice: “Il nostro impegno per la libertà delle persone, per liberare chi libero non è, questo deve essere il nostro impegno quotidiano. Nella mia vita ho avuto il privilegio e l'onore di incontrare i familiari delle vittime di mafia e di violenze, ho avuto anche l'onore di incontrare e conoscere Margherita Asta, e per me è stato un dono, perché da lei e da tutte le persone ho imparato tanto dalla loro sofferenza. C’è bisogno non solo di parole ma anche di impegno da parte delle istituzioni, non diventi un idolo la legalità, molti si nascondono dietro questa parola, la legalità resta lo strumento per raggiungere l'obiettivo della giustizia a cominciare dal lavoro, se no la legalità resta solo una parola astratta”. Infine rivolgendosi ai numerosi studenti presenti: “Giovani cercate sempre la verità, che costa ma prima o poi viene a galla, per una società piú responsabile in cui le mafie non troverebbero posto”

La giornata ericina di Don Luigi Ciotti è proseguita con la premiazione della seconda edizione del concorso giornalistico Santo Della Volpe e con l’inaugurazione del primo piano del Plesso scolastico “Giuseppe e Salvatore Asta”.

inaugurazione%20plesso%20asta_01_bis.jpg

Domani l’ultimo appuntamento della settimana della memoria, in ricordo delle vittime della strage di Pizzolungo, alle 9,30 in Piazza Mauro Rostagno con “I mille volti della legalità”, Workshop sulle tecniche base della street art e la realizzazione di quadri di colore sulla legalità dedicati a Mauro Rostagno con la tecnica del writing.

Ancora con te in ogni aprile, gli studenti di Erice protagonisti al Teatro Ariston

Il Teatro Ariston di Trapani gremito è stato la splendida cornice di “Ancora con te in ogni aprile", la rappresentazione teatrale sulla strage di Pizzolungo con la regia di Alessandra De Vita, le coreografie di Patrizia Lo Sciuto e la supervisione artistica di Massimo Pastore andato oggi in scena nell’ambito delle iniziative della Settimana della Memoria in ricordo  delle vittime della strage di Pizzolungo.

FT8I7909_web_02.jpg

Toccante l’interpretazione dei 22 studenti delle scuole ericine che hanno emozionato il foltissimo pubblico che ha assistito alla rappresentazione. Dopo due mesi di laboratori teatrali didattici nelle scuole il risultato è stato davvero sorprendente per il pubblico che ha seguito tutto di un fiato lo spettacolo. Bravissimi gli studenti che si sono alternati nell’interpretazione di Margherita Asta e di Carlo Palermo facendo rivivere quei tragici momenti con una ottica differente, quella della vita e della speranza.

La settimana della memoria prosegue nei prossimi giorni: domani, sabato 1 aprile, alle 10,30 con l’Inaugurazione del Centro di Documentazione contro le mafie “DA COSA NOSTRA A CASA NOSTRA” intitolato “Salvatore e Giuseppe Asta” e della rete informatica sui “beni sequestrati e confiscati” intitolata al Prefetto e Cittadino Onorario di Erice “Fulvio Sodano” in un immobile confiscato alla Mafia in via Tenente Pollina. 

Domenica 2 aprile, poi, sarà IL GIORNO DELLA MEMORIA, con la Cerimonia di Commemorazione sul luogo della strage alle 10,30 a Pizzolungo.

PIF da oggi è Cittadino Onorario di Erice

Il Sindaco Giacomo Tranchida ha conferito la Cittadinanza Onoraria del Comune di Erice all’attore/regista palermitano Pierfrancesco Diliberto, in arte PIF, nel corso di una cerimonia ufficiale che si è svolta stamattina alla presenza del consiglio comunale di Erice che aveva deliberato la concessione dell’onorificenza nello scorso mese di dicembre per “essersi contraddistinto con il suo impegno artistico contro i soprusi della/e mafia/e alimentando la forza civile del riscatto”.

pif_01.jpg

Presente anche una folta delegazione di studenti delle scuole ericine che al termine della cerimonia ufficiale si sono intrattenuti con il neo cittadino ericino e con Margherita Asta in un dibattito e con gli immancabili “selfie” finali.

Assieme a PIF, fresco vincitore alla 61esima edizione del David di Donatello - lo storico premio dell’Accademia del Cinema Italiano – per la categoria “Giovani” grazie al film girato proprio ad Erice “In guerra per amore”, presenti anche gli attori Sergio Vespertino e Maurizio Bologna, protagonisti anche loro del fortunato film. Pif simbolicamente ha lasciato in custodia al sindaco Tranchida la preziosa statuetta ricevuta solo qualche giorno fa in segno di gratitudine alla città di Erice.

L’iniziativa odierna era inserita nella Settimana della Memoria del “Non ti Scordar di me 2017” la celebrazione istituita dal Comune di Erice per ricordare Barbara Rizzo Giuseppe e Salvatore Asta, vittime della strage mafiosa di Pizzolungo del 2 aprile 1985, organizzata in collaborazione con l’Associazione Libera, nomi e numeri contro le mafie, e le scuole del territorio.

Domani, venerdì 31 marzo, al Teatro Ariston la quarta giornata della manifestazione con le scuole nuovamente protagoniste. Dopo due mesi di laboratori teatrali didattici che si sono svolti nelle scuole di Erice andrà in scena "Ancora con te in ogni aprile", rappresentazione teatrale sulla strage di Pizzolungo con la regia di Alessandra De Vita, le coreografie di Patrizia Lo Sciuto e la supervisione artistica di Massimo Pastore. Gli attori saranno ovviamente gli studenti ericini che anche quest’anno sono pronti per emozionare il pubblico che vorrà assistere alla rappresentazione in programma alle ore 10,00.

Il secondo giorno delle Settimana della Memoria: oggi “Sangue Nostro” di Fabrizio Coniglio, domani la cittadinanza onoraria a PIF

Grandi emozioni, oggi, al Seminario Vescovile, con la rappresentazione teatrale “Sangue Nostro” con Fabrizio Coniglio e Alessia Giuliani che hanno messo in scena la toccante storia della piccola Margherita Asta, rimasta sola con il papà, e del giudice Carlo Palermo, coinvolti nell’attentato mafioso di Pizzolungo. L’incontro dopo trent’anni tra i due è l’occasione per rivivere quei tragici momenti, ciascuno dal proprio punto di vista, con gli occhi della bambina che improvvisamente perde la madre ed i fratelli, e con gli occhi del Giudice che rimane illeso solo per una tragica fatalità.

sangue%20nostro_00.jpg

Commovente l’interpretazione di Alessia Giuliani nei panni di Margherita Asta, come testimoniato dall’abbraccio tra l’attrice e la stessa Margherita Asta che per la prima volta ha assistito alla rappresentazione teatrale ed il lunghissimo applauso di un attentissimo pubblico composto prevalentemente dagli studenti ericini al termine della rappresentazione.

Domani, giovedì 30 marzo, ancora presso l’Auditorium “Santa Chiara” del Seminario, il terzo appuntamento alle 9:30 con il Conferimento della Cittadinanza onoraria del Comune di Erice all’attore/regista palermitano Pierfrancesco Diliberto in arte PIF, fresco vincitore del “David Giovani” ai premi David di Donatello 2017 grazie al film girato ad Erice "In guerra per amore". PIF assieme a Margherita Asta, incontrerà gli studenti delle scuole superiori. In programma anche l’esibizione del piccolo coro TRENTAPIEDI dell’Istituto Comprensivo “G. Mazzini”.

AL VIA LE MANIFESTAZIONI DEL PROGRAMMA “NON TI SCORDAR DI ME”

Gli studenti della scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Mazzini sono stati il protagonisti di “Giustizia in Aula”, la simulazione di un processo che ha dato il via alle manifestazioni di “Non ti scordar di me”, la celebrazione istituita per ricordare Barbara Rizzo Giuseppe e Salvatore Asta, vittime della strage mafiosa di Pizzolungo del 2 aprile 1985, di cui quest’anno ricorre il trentaduesimo anniversario.

giustizia%20in%20aula_01.jpg

Il furto di uno scooter è stato lo spunto per un vivace dibattimento in aula di tribunale in cui l’accusa e la difesa hanno provato in tutti i modi a far valere innanzi ai giudici le proprie tesi. Bravissimi gli studenti ad immedesimarsi nei diversi ruoli, inevitabile la condanna finale per il reato commesso.

Domani, mercoledì 29 marzo, il secondo appuntamento all’auditorium “Santa Chiara” del Seminario Vescovile (via Cosenza n. 90) alle ore 10,00, con la rappresentazione teatrale “Sangue Nostro” con Fabrizio Coniglio e Alessia Giuliani che mettono in scena la toccante storia della piccola Margherita Asta, rimasta sola con il papà, e del giudice Carlo Palermo, coinvolti nell’attentato di Cosa Nostra a Pizzolungo. L’ingresso è libero ed aperto a  tutti.

Brexit? No, thank you! Musica e Cultura oltre ogni muro

Leggi tutto...

PREMIATA LA VINCITRICE DELLA BORSA DI STUDIO IN MEMORIA DELLA STUDENTESSA ERICINA SIMONA GENCO

Si è svolta stamattina, presso l’auditorium “Santa Chiara” del Seminario Vescovile, la cerimonia di premiazione della terza annualità della Borsa di Studio intitolata alla memoria di  “Simona Genco”, la studentessa ericina iscritta alla facoltà di Ingegneria aerospaziale di Palermo, tragicamente scomparsa nell’anno 2012 a pochi mesi dalla laurea.

“Ragazzi, le stelle sono meravigliose: tra mito, storia e scienza” è stato lo slogan della cerimonia odierna i cui protagonisti sono gli studenti dell’istituto comprensivo “Mazzini” di Erice, della scuola media “A. De Stefano” di Erice, dell’Istituto superiore “Vincenzo Fardella” e “Leonardo Ximenes” di Trapani, dell’Istituto superiore “Sciascia e Bufalino” di Erice, che sono intervenuti con diversi contributi scientifici e culturali.

La vincitrice della terza annualità della borsa di studio è stata Giusi Marcellino (che nella foto riceve il premio dal sindaco Giacomo Tranchida) premiata per la tesi dal titolo “Analysis of modified cuts for the flight mechanics pitch stability analysis for a high performance fighter aircraft” con cui la vincitrice ha conseguito la laurea in Ingegneria Aerospaziale presso l’Università degli Studi di Palermo. 

premiazione%20simona_01_web.jpg

Riorganizzazione degli Uffici Demografici: trasferimento dell'ufficio di Via Miceli

 

Riorganizzazione degli Uffici Demografici: trasferimento dell'ufficio di Via Miceli presso il complesso di uffici comunali di c.da Rigaletta-Milo

Nell’ambito di un necessario processo di riorganizzazione degli uffici, comunali, tanto in vetta quanto in valle, e conseguentemente alla mancata possibilità normativa di procedere con nuove assunzioni e/o adeguate stabilizzazioni di personale comunale, si avvisa tutta la cittadinanza ericina di Casa Santa che l’Ufficio Demografico che si trovava in Via Miceli è stato trasferito presso il complesso di uffici comunali di c.da Rigaletta-Milo (ex calzaturificio siciliano). Resta inteso che l'utenza ericina del versante nord di Casa Santa può agevolmente fruire dei servizi demografici presso l'apposito ufficio demografico di via Lido di Venere in San Giuliano, mentre e' consigliabile ed agevole per l'utenza ericina del versante sud recarsi presso il nuovo ufficio demografico di Rigaletta-Milo, aperto dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e il Lunedì e Giovedì dalle ore 15,00 alle ore 16,30, Tel. 0923502252/260 - Centralino 0923502111. La nuova sede degli uffici demografici è contigua all'Ufficio Elettorale e nella stessa sede i cittadini potranno accedere anche agli Uffici Protocollo Generale, Ufficio Messi, oltre agli uffici del settore Lavori Pubblici, Ecologia, Ambiente e Servizio Idrico Integrato oltre che Protezione Civile e Urbanistica.

Si ricorda comunque a tutta l'utenza ericina la possibilità di accedere direttamente e comodamente da casa, a mezzo internet - senza doversi trasferire e/o fare code - ai servizi demografici / certificazione con timbro digitale, consultando il sito comunale  www.comune.erice.tp.it

 

La "Casa della Fanciulla" di via Miceli, nella determinazione dell'Amministrazione comunale, con l'ausilio di alcune Associazioni Volontarie di Protezione Civile e del locale Comitato di Quartiere di Raganzili, verrà destinata invece per poter ospitare servizi ricreativi e del tempo libero, culturali multimediali e wi-fi in favore di giovani, famiglie con minori e anziani di Casa Santa.

 

 

Riorganizzazione degli Uffici Demografici: trasferimento dell'ufficio di Via Miceli

 

Riorganizzazione degli Uffici Demografici: trasferimento dell'ufficio di Via Miceli presso il complesso di uffici comunali di c.da Rigaletta-Milo

 

 

 

 

Nell’ambito di un necessario processo di riorganizzazione degli uffici, comunali, tanto in vetta quanto in valle, e conseguentemente alla mancata possibilità normativa di procedere con nuove assunzioni e/o adeguate stabilizzazioni di personale comunale, si avvisa tutta la cittadinanza ericina di Casa Santa che l’Ufficio Demografico che si trovava in Via Miceli è stato trasferito presso il complesso di uffici comunali di c.da Rigaletta-Milo (ex calzaturificio siciliano). Resta inteso che l'utenza ericina del versante nord di Casa Santa può agevolmente fruire dei servizi demografici presso l'apposito ufficio demografico di via Lido di Venere in San Giuliano, mentre e' consigliabile ed agevole per l'utenza ericina del versante sud recarsi presso il nuovo ufficio demografico di Rigaletta-Milo, aperto dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e il Lunedì e Giovedì dalle ore 15,00 alle ore 16,30, Tel. 0923502252/260 - Centralino 0923502111. La nuova sede degli uffici demografici è contigua all'Ufficio Elettorale e nella stessa sede i cittadini potranno accedere anche agli Uffici Protocollo Generale, Ufficio Messi, oltre agli uffici del settore Lavori Pubblici, Ecologia, Ambiente e Servizio Idrico Integrato oltre che Protezione Civile e Urbanistica.

Si ricorda comunque a tutta l'utenza ericina la possibilità di accedere direttamente e comodamente da casa, a mezzo internet - senza doversi trasferire e/o fare code - ai servizi demografici / certificazione con timbro digitale, consultando il sito comunale  www.comune.erice.tp.it

 

La "Casa della Fanciulla" di via Miceli, nella determinazione dell'Amministrazione comunale, con l'ausilio di alcune Associazioni Volontarie di Protezione Civile e del locale Comitato di Quartiere di Raganzili, verrà destinata invece per poter ospitare servizi ricreativi e del tempo libero, culturali multimediali e wi-fi in favore di giovani, famiglie con minori e anziani di Casa Santa.

 

 

AVVISO UTILIZZO SACCHETTI BIODEGRADABILI

 L'AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALL'UTILIZZO DEI SACCHETTI BIODEGRADABILI

Allegati:
FileDimensione del FileCreatoModificato il
Scarica questo file (AVVISO PER UTILIZZO SACCHETTI BIODEGRADABILI.pdf)AVVISO PER UTILIZZO SACCHETTI BIODEGRADABILI.pdf52 kB21-02-2017 10:2321-02-2017 10:23

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.