Piano Triennale delle Opere Pubbliche: #ERICE'LED - costi energetici/ambientali + sicurezza Gruppo consiliare PSI/ Opposizione sempre più piratesca e pericolosa per la Città

Dichiarazione Stampa del Sindaco Giacomo Tranchida

Mentre l'AC, con il conforto consiliare della maggioranza dei presenti Consiglieri "per Erice che Vogliamo" (Romano, Agliastro, Ingrasciotta, Marino, Martines e Spagnolo), del "PD" (Caico, Simonte e Sugamele), dell'Indipendente Ciaravino, e dell'opposizione "FI" (Montalto e Pantaleo), votano gli emendamenti al Piano Triennale OO.PP. per la "Realizzazione di Impianti a Led" per oltre 6.000.000€ in project / ESCO e per la "Riqualificazione aree periferiche degradate - Via dei Pescatori/progetto su area confiscata a Grigoli per destinazione a Parco Urbano Polifunzionale" per oltre 4.000.000€ a finanziamento / bando Ministeriale, la delegazione PSI (ri)abbandona l'aula nel vano tentativo di bocciare il tutto.

Inqualificabile l'atteggiamento dei Consiglieri socialisti per buona parte (..ad oggi, Alastra e Maltese) consulenti(sic!) sul libro paga del nominato deputato Nino Oddo, ma a spese dei siciliani. Pur di frapporre una opposizione politica ostruzionistica, sterile e dannosa, da servi sciocchi del loro "questuo" leader politico, chiudendo gli occhi e turandosi le orecchie, costoro tentano anche di bocciare progettualità importanti per il futuro della comunità Ericina tutta. Comprendo che non hanno paura di perdere la faccia (taluni, saltimbanchi, come una bandiera di "cannavazzo", sperano anzi di far carriera e garantirsi privilegi personali) ma che abbiano almeno il pudore di non compromettere il futuro dei cittadini Ericini con le loro scellerate azioni politico-piratesche.

A nome della Città di Erice, ringrazio, ben oltre gli schieramenti politici, i Consiglieri di maggioranza ed opposizione che, accantonando la dialettica contrapposizione politica, all'unisono invece si ritrovano determinati nel salvaguardare gli interessi dei cittadini, emarginando quanti con le loro azioni risultano invece indegni di rappresentarli.

Nel merito degli importanti emendamenti oggi approvati:

A) IMPIANTI A LED: Obiettivo principale dell'intervento è quello di riqualificare, mettere in sicurezza e ammodernare l'impianto di illuminazione pubblica con la verifica delle linee, il ripristino dei collegamenti, la sostituzione delle armature, mantenendo la struttura portante, l'inserimento di ulteriori punti luce, tecnologia a LED, una gestione e manutenzione ottimizzata, un sistema di telecontrollo e telegestione, rendendone più agevole ed economica la gestione, mediante l’applicazione di regolatori di luminosità e il telecontrollo dei parametri elettrici del quadro di distribuzione e dei singoli punti luce. L’illuminazione pubblica assume, infatti, una notevole rilevanza per l'Amministrazione Comunale, sia come leva per ridurre i costi ed i consumi energetici, sia come fattore di sicurezza pubblica(!). Il tema dell’efficienza energetica nasce essenzialmente da due problematiche su cui si sta confrontando il mondo in questi ultimi tempi: la progressiva scarsità delle materie prime energetiche e l’emergere di una nuova sensibilità ambientale. Su questo punto occorre notare che gli impianti di illuminazione pubblica, sebbene comportino costi di manutenzione e gestione sostanzialmente più contenuti rispetto ad altri servizi pubblici, hanno spese per consumi energetici che si aggirano in genere fra il 15 ed il 25% del totale delle spese energetiche di un Ente Locale e possono raggiungere il 50% di quelle elettriche. Per quanto riguarda l’impatto ambientale gli Enti Locali devono assicurare coerenza con le nuove politiche orientate a ridurre l’inquinamento così come stabilito dal protocollo di Kyoto e dalla direttiva europea 20-20-20 che impone di contenere gli sprechi ed eliminare dal mercato i prodotti ad eccessivo consumo, sostituendoli con altri più efficienti. L’interesse con cui l'Amministrazione Comunale di Erice segue il risparmio energetico ha spinto verso l’elaborazione di un piano di interventi per l'illuminazione pubblica. In tal senso l’amministrazione intende operare nella riduzione energetica al fine di ridurre sia il fabbisogno ma anche e soprattutto le emissioni di CO2. In tale direzione, la formula adottata per la realizzazione delle opere è legata alla minor spesa che ne deriva nel corso dei prossimi anni. In tal senso si procederà con l'individuazione di società per investire economicamente, quale terzo finanziatore, e attraverso il risparmio condiviso recuperare l’investimento. Il Sistema di Illuminazione Pubblica che sarà realizzato al termine delle attività previste, doterà i cittadini del Comune di Erice di una tecnologia moderna ed atta ad attuare una specifica ottimizzazione del consumo energetico, sviluppando un risparmio presunto del 70% e maggiore efficienza. La tecnologia implementata avrà carattere evolutivo, in grado cioè di essere modulare e predisposta in tal senso ad una progressiva crescita che si dovesse determinare sia in termini di modernità tecnologica che in termini di messa in opera di nuovi servizi che le amministrazioni intendono sviluppare >>
B) BANDO PERIFERIE DEGRADATE: L'Amministrazione Comunale di Erice, dopo aver selezionato con avviso pubblico dei privati con la richiesta di un progetto per la partecipazione al Bando Nazionale per la riqualificazione delle periferie, ha inviato tutta la documentazione nei tempi utili (30 novembre c.a.) e rimane in attesa delle superiori determinazioni ministeriali. Il progetto per l’importo complessivo di euro 4,17 mln € prevede la realizzazione di un parco urbano - centro polifunzionale (nel cuore di Trentapiedi/San Giuliano) in un’area confiscata alla mafia, il recupero edilizio di ulteriori tre palazzine nel quartiere San Giuliano (lotti 14-16-18 ) per un totale di n. 22 alloggi e tutto l'efficientamento della pubblica illuminazione dell’area bersaglio della Zona Franca Urbana di Trentapiedi - San Giuliano e San Cusumano >>

 

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.