Erice tra il Cielo e il Mare : 30 a 0 per l’ambiente

Ben 30 sacchi di spazzatura indifferenziata (carta e polistirolo, sacchetti e plastica, vetro, stracci, corde e fili) oltre a una “scala e sedia domestica” e addirittura la carcassa di uno sportello di macchina, il risultato della prima mattinata ecologica tra il cielo e il mare (perimetro/sentieri Mura Puniche in Erice centro storico e spiaggia libera di San Giuliano a Erice valle) che si è tenuta ieri nella mattinata.

Oltre ad un paio di mezzi comunali e della ditta Aimeri da supporto e per la fornitura di guanti, sacchetti e rastrelli, un centinaio di volontari hanno aderito all’appello dell’Amministrazione comunale, coordinati da varie Associazioni:
- in vetta / i Volontari dell’Ass.ne il Soccorso – sez Erice, coordinati da Silvana Catalano e dell’Ass.ne Erychino, guidati da Nicola Savalli, con la partecipazione straordinaria di moltissimi bambini alla scoperta dei tesori e delle favole del Monte, oltre a cittadini e famiglie;
- in spiaggia / i Volontari del Movimento Cittadini per Erice guidati da Peppe Cirobbisi, AEOP coordinati da Antonella Stabile ed alcuni volontari del Movimento per Erice che Vogliamo coordinati dal portavoce Gianni Mauro, oltre a comuni cittadini.

“ 30 a 0 per Erice pulita è piu bella è un primo bel risultato, ma il campionato è ancora lungo… - con metafora calcistica dichiara il Sindaco Tranchida -, intanto ringrazio quanti con spirito civico hanno fattivamente aderito e fatto un bellissimo gioco di squadra. Contiamo comunque di far vincere la bellezza ambientale da tutelarsi del nostro territorio meglio pianificando altri appuntamenti, anche in seno alle piazze / aree a verde e quartieri di Casa Santa e soprattutto grazie anche alla sottoscrizione imminente del patto per Erice Mountain Park – conclude Tranchida - che di già registra l’adesione programmatica, comprensiva di un calendario di attività da tenersi sul Monte Erice, di oltre una quindicina di Associazioni Ambientaliste e di promozione territoriale alle quali contiamo di affidare il progetto di governo futuro per la tutela paesaggistica dell’ambiente e la sua promozione in seno al sistema turistico”

 

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.