Azioni e interventi per il Potenziamento: Stadio / TP Calcio; Polo Universitario Trapani; Offerta formativa in Erice centro storico; Scuole più confortevoli; Riattivazione Teatro Tito Marrone

Si è appena conclusa la Conferenza dei Capigruppo e dei Presidenti delle Commissioni consiliari convocate dal Presidente Ninni Romano su richiesta del Sindaco di Erice Giacomo Tranchida. Il primo cittadino ha propedeuticamente informato, anche al fine di avviare un dibattito di merito, i rappresentanti consiliari su alcune azioni e interventi che proporrà al Consiglio comunale in seno al bilancio 2016 e previsionale 2017/2018.

1) Potenziamento stadio provinciale / azioni a supporto del Trapani Calcio: l'auspicata promozione in serie A della squadra granata, necessariamente richiederà uno sforzo straordinario per il potenziamento infrastrutturale dello stadio provinciale che ricade nel Comune di Erice. Nell'ambito delle azioni promozionali e di marketing territoriale il Sindaco Tranchida e' dell'avviso che la Città di Erice possa e debba fare la propria parte in termini di co-finanziamento strutturale in ausilio agli sforzi del Trapani Calcio.

2) Potenziamento dell'offerta formativa e campus per il Polo Universitario: accanto alla progettualità (finanziamento pubblico privato per circa 15.000.000€) del campus universitario - subordinato alle definitive determinazioni urbanistiche del Consiglio comunale e della rivisitazione amministrativa del governo regionale - il Sindaco Tranchida di questi mesi ha intrattenuto diversi incontri e confronti con i vertitici universitari (Rettore Università PA, Presidenti Polo e Consorzio Universitario TP ed ERSU PA) oltre che con il Demanio regionale, registrando la disponibilità per il potenziamento dell'offerta formativa utile al rilancio socio-economico territoriale ma necessitosa di supporti integrativi ai tagli finanziari della Provincia e Regione, nonche', d'intese urbanistiche per l'utilizzo del sedime demaniale su cui sorge il Polo. In tale direzione ha proposto al Prefetto una plurale convocazione dei Sindaci e parlamentari regionali, oltre ai vertici universitari, per il giorno 8/6, al fine di verificare la disponibilità per un'azione di CO-marketing per il potenziamento del Polo Universitario, a fronte del rilancio dell'offerta formativo-professionale per i giovani studenti trapanesi.

3) L'esplosione delle potenzialità dell'offerta formativa e professionale dell'Ist Alberghiero V. Florio di Erice, offrirebbe l'opportunità dell'apertura sin dall'anno scolastico 2016/2017 di una sezione staccata di alta formazione nel centro storico di Erice (dal quale migro' a valle nel 2005). In tale direzione il Sindaco Tranchida sarebbe propenso ad offrire in prima battuta i locali al 1' piano del prestigioso Palazzo SALES rinviando al successivo anno scolastico la disponibilità per il Convitto presso l'ex Convento San Carlo, i cui lavori (sospensione fermo giudiziario in danno delle ditte esecutrici) dovrebbero riprendere con nuove imprese aggiudicatarie entro l'autunno.

4) Ammonta a circa 2.000.000€ la deroga ministeriale al Patto di Stabilità conseguita dall'AC Ericina per interventi di manutenzione - adeguamento e realizzazione pavimentazione parquet del Pala Cardella, NONCHE’ per la climatizzazione delle Scuole Walt Disney, Castronovo, Pagoto.

5) Il Teatro Tito Marrone, in precedenza gestito dalla Provincia di Trapani, trovasi ormai chiuso da anni. Registrata allo stato l'indisponibilità del Comune di Trapani, il Sindaco di Erice ha esperito alcune verifiche che lo porterebbero a proporre uno stanziamento finanziario atto a riconsegnarlo funzionante alle contigue comunitá ericine-trapanesi ed al variegato mondo culturale ed artistico costretto a migrare a Marsala anche per una mera manifestazione di saggio artistico-scolastico.

La palla passa adesso, oltre che al confronto politico e non solo ericino, al monitoraggio degli accadimenti / appuntamenti sportivi ed agli sviluppi per il CO-marketing pro Polo Universitario.

"..io non mollo - dichiara il Sindaco Tranchida - occorre il coraggio di osare per strappare questa terra all'oblio che non meritano i nostri giovani e gli imprenditori che hanno investito in diversi settori guardando al futuro.."

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.