PISTA CICLABILE - Dichiarazione stampa del Sindaco Giacomo Tranchida

In relazione alle ulteriori strumentali polemiche politiche avanzate dai consiglieri del Partito Socialista Italiano e dal loro leader, il nominato deputato questore Antonino Oddo, come per il passato risponderanno gli elettori ericini. Gli stessi cittadini che a maggioranza assoluta hanno riconfermato a Sindaco il sottoscritto nel 2012 e il programma di governo comprensivo della istituenda pista ciclabile. La cultura del fare e quella della mia Amministrazione in netta discontinuità rispetto al vuoto della passata presenza socialista nel governo cittadino, per non dire poi della bocciata azione di governo dell’allora Vice Sindaco Nacci, oggi dopo tanto girovagare in provvisorio ultimo approdo ai Socialisti. 

Mi preme invece chiarire e specificare all’opinione pubblica, evitando di essere confusa da note e strumentali disinformazioni politiche, che i correnti lavori (dopo la rescissione del contratto in danno dell’inadempiente originaria impresa e la destituzione del funzionario al tempo responsabile) vanno avanti a completamento del progetto, condiviso dal Ministero co-finanziatore con accordata proroga dei lavori fino al 30 settembre 2016.
A partire dai prossimi giorni, come da cronoprogramma progettuale, verranno realizzate le strisce gialle e bianche a delimitazione della ciclabile, gli attraversamenti pedonali sulle isole di colore rosso, già realizzate negli snodi e attraversamenti stradali in prossimità del tracciato ciclabile, il potenziamento della segnaletica, nonché l’allocazione di particolari dispositivi di sicurezza a tutela delle “isole di sosta“, presenti in prossimità di tutti gli incroci e nodi stradali, fortemente voluti dalla mia Amministrazione, a tutela dell’utente debole della strada: il ciclista, e dunque a loro difesa rispetto ai distratti automobilisti o motociclisti. Seguirà poi una campagna di informazione e sensibilizzazione sia sotto il profilo culturale per la mobilità alternativa, quanto per la fruizione turistica e non dell’istituendo servizio.

Il complessivo progetto è consultabile su sito cliccando qui

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies. Per saperne di piu'

Ok

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza d'uso del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies.