Alcuni chiarimenti della Protezione civile regionale: ok agli spostamenti alle seconde abitazioni per manutenzioni nei giorni feriali

Pubblicato il 7 maggio 2020 • Emergenza

Con apposita circolare emessa ieri, la Protezione Civile della Regione Siciliana ha fornito alcuni chiarimenti a seguito dell’ordinanza del Presidente Nello Musumeci n. 18 del 30 aprile scorso.

Per venire incontro alle esigenze dei cittadini, ecco i punti salienti in maniera ancora più semplificata.

  • Rientri in Sicilia

Previsto un periodo obbligatorio di 14 giorni di isolamento, comunicando l’arrivo oltre che al comune anche al medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta, al dipartimento della prevenzione dell’Asp competente per territorio e registrandosi al sito siciliacoronavirus.it

  • Spostamento seconde abitazioni

Ci si può trasferire in maniera “stagionale” nelle abitazioni diverse da quella principale, purché lo spostamento avvenga nei giorni feriali. Nelle stesse giornate sono consentiti anche spostamenti per opere di manutenzione.

  • Spostamenti fuori comune

Sono consentiti in ambito regionale per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute o per incontrare congiunti, purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro e vengano utilizzate

protezioni delle vie respiratorie. Naturalmente è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

  • Ambulanti

Possono vendere generi alimentari purché evitino assembramenti, garantiscano il distanziamento interpersonale e rispettino le misure igieniche precauzionali, indossando mascherina e guanti monouso (o lavando le mani frequentemente con detergente disinfettante).

  • Addestramento unità cinofile

È consentito se fatto all’aperto nella misura di un addestratore per cane, usando i dispositivi di protezione individuale, garantendo il distanziamento interpersonale e il rispetto delle misure igieniche precauzionali e provvedendo poi alla sanificazione degli attrezzi.

  • Personale delle imprese che effettuano lavori non continuativi

Chi, per esigenze di lavoro, si reca per brevi periodi in altre Regioni, al rientro è esonerato dal regime di isolamento fiduciario ed è sottoposto a quello della sorveglianza attiva. Sarà il datore di lavoro a trasmettere il nominativo al Dipartimento di prevenzione dell’Asp competente.

  • Attività sportive

È consentita in forma individuale, anche spostandosi tra Comuni della Sicilia, garantendo il distanziamento interpersonale e il rispetto delle misure igieniche precauzionali e provvedendo poi alla sanificazione degli attrezzi.

  • Pesca e spostamenti per manutenzione natanti

È consentita anche fuori dal territorio comunale di residenza.

  • Traslochi

Sono consentiti.

  • Cantieri di lavoro

Sono autorizzati (per le attività elencate nell’allegato 3 del DPCM 26 aprile 2020) dopo la redazione di un apposito documento per la sicurezza dei lavoratori che contenga anche le norme per prevenire il rischio di contagio.

circolare n. 13 del 6 maggio 2020
Allegato formato pdf
Scarica