EricèSolidale, facciamo in modo che #NESSUNORESTISOLO

Pubblicato il 31 marzo 2020 • Sociale

La nostra comunità, in queste giornate in cui tutti ci sentiamo impotenti di fronte a un nemico invisibile, sta scoprendo di avere un cuore enorme.

Una comunità che si sta dimostrando matura e di cui come prima cittadina sono sempre più fiera ed orgogliosa.

Una comunità che ha dimostrato di sapere rispettare le regole e le limitazioni imposte dal Governo e dalle Autorità Sanitarie per farci uscire da questo tunnel di cui ancora stentiamo ad intravedere la luce.

EricèSolidale non è solo uno slogan, ma è l’essenza della nostra comunità che in queste ore vedo unita come non mai.

Una comunità che resiste all’epidemia lottando ogni giorno e stringendo i denti in attesa che questo momento passi più in fretta possibile.

Una comunità in cui tanti si stanno spendendo per dare una mano a tutti quelli che in questo momento stanno peggio degli altri affinché #NESSUNORESTISOLO.

Il mio primo pensiero va a tutto il personale sanitario, a tutti i medici, a tutti gli infermieri, i nostri eroi che in questi giorni tremendi stanno facendo di tutto, rischiando la propria vita per salvare più gente possibile, a cui va la gratitudine dell’intera comunità.

Un grazie di cuore anche alle instancabili associazioni di volontariato e di protezione civile che dal primo giorno in cui tutto questo è iniziato, stanno donando il loro tempo per aiutare gli altri, a tutte le associazioni che assicurano i sevizi domiciliari per anziani e persone con disabilità, ed a quelle che assicurano domiciliare educativa con didattica a distanza.

Un grazie a tutte le forze dell’ordine impegnate per strada a fare rispettare tutte le restrizioni, a tutti gli operatori ecologicoi della Econord e dell'Agesp impegnati ogni giorno a tenere pulito il nostro territorio, a tutti i dipendenti del comune, ai farmacisti, ai panificatori, ai macellai, a tutti quelli che lavorano ogni giorno nei supermercati, alle parrocchie impegnate al fianco dei bisognosi, a tutti quei cittadini che hanno aderito spontaneamente alle varie iniziative benefiche ed alla nostra iniziativa LA SPESA SOSPESA con cui stiamo raccogliendo generi alimentari di prima necessità in tutti i supermercati ericini che hanno aderito con entusiasmo alla nostra iniziativa.

Un pensiero anche agli operatori scolastici che attraverso lezioni a distanza tengono impegnati i ragazzi assicurando la normalità attività didattica.

Un ringraziamento speciale lo rivolgo poi all’Istituto Alberghiero “Ignazio e Vincenzo Florio” di Erice che ha deciso di donare le derrate alimentari contenute nel proprio magazzino alle famiglie indigenti, ed a tutte le sarte che si sono messe a disposizione per realizzare 500 mascherine che in questo momento sono uno strumento indispensabile e che nelle prossime ore forniremo ai medici di base, ed agli operatori delle attività commerciali e della protezione civile.

Una vera gara di solidarietà sociale a cui stiamo assistendo in queste ore affinché #nessunorestisolo, attraverso tanti piccoli gesti di grande generosità verso i nostri concittadini che stanno vivendo con dignità ma con estrema difficoltà economica questo triste momento.

Per rispondere, infine, a tutti quelli che me lo chiedono vi informo che in queste ore stiamo lavorando senza sosta affinché ogni risorsa stanziate dal Governo Nazionale per l’acquisto di buoni spesa utilizzabili per comprare generi alimentari e beni di prima necessità, sia immediatamente distribuita ai soggetti bisognosi non appena tali risorse ci saranno accreditate dallo Stato.

Questa è Ericèsolidale che mi piace … #NESSUNORESTISOLO

Daniela Toscano, Sindaca di Erice

La spesa sospesa
Allegato formato pdf
Scarica