EricèNatale - tutte le notizie

Ultima modifica 4 gennaio 2022

ad8881f5-309d-4877-bf1f-98147ca3d081

 

01_35x50-01Zampogna_35x50_2021-01 (1)

WhatsApp Image 2021-12-13 at 09.17.50

WhatsApp Image 2021-12-13 at 09.17.50 (1)

Comunicato del 07/12/2021 - "EricèNatale - Il borgo dei presepi", presentato il calendario degli eventi

Scheda informativa

"EricèNatale - Il borgo dei presepi"

Erice si prepara a un Natale speciale e da mercoledì 8 dicembre fino al 6 gennaio si addobba a festa trasformandosi in EricèNatale – Il borgo dei presepi.

Una manifestazione che metterà al centro del Natale il presepe e il suo messaggio di rinascita in questo periodo di emergenza sanitaria.

Una tradizione presepiale che prende vita e luce coinvolgendo l’intera comunità ericina che realizza opere d’arte con i materiali più diversi: sughero, rame, ferro, legno, ceramica. Presepi collocati nelle attività commerciali e nelle chiese, la rassegna internazionale di musiche e strumenti popolari “Zampogne dal Mondo”, concerti, mostre nei siti culturali, spettacoli itineranti, casette con i tradizionali mercatini di Natale distribuiti in Piazza della Loggia. E ancora: la casa di Babbo Natale per rendere indimenticabile l’esperienza per i più piccoli.

Camminando per le bancarelle si verrà avvolti dal profumo del vin brulè, tra decorazioni natalizie e statuine del presepe da poter acquistare. Nel cuore del centro storico, un caratteristico mercatino natalizio dove sarà possibile trovare tante idee regalo scegliendo tra articoli artigianali.

Lungo il percorso si troveranno i presepi realizzati dagli studenti dell’Istituto Tecnico Turistico “Sciascia e Bufalino”: si troveranno personaggi dei presepi con la mascherina, tensostrutture e spazi di emergenza medica rappresentati accanto alla capanna con la sacra famiglia, il bue e l’asinello. Un contrasto che fa riflettere: com’è presente la pandemia, è presente anche, la nascita che rilancia, vince una sfida e parte da Erice.

E ancora il Convento San Carlo, oggi sede del Convitto dell’Istituto Superiore “Ignazio e Vincenzo Florio”, diventa luogo simbolo dell'accoglienza e delle tradizioni pasticcere del territorio che testimonia storie come quella della signora Maria Grammatico divenuta famosa per aver saputo narrare e tramandare alle nuove generazioni le antiche ricette dei dolci conventuali. Per il periodo natalizio nella sede del convento saranno realizzati laboratori di dolci ericini dagli studenti e saranno distribuiti con la tipica tradizione della ruota delle monache. A Natale una ruotacome nel passato, girerà e offrirà sontuose delizie. Una mostra fotografica “Con20sguardi” delizierà gli occhi dei visitatori con un piccolo viaggio tra i conventi di Erice e la tradizione dei dolci conventuali.

Saranno protagonisti i “Tourist Angels”, studenti degli Istituti Tecnico Turistico “Sciascia e Bufalino” e dell’Istituto Superiore “Ignazio e Vincenzo Florio” di Erice che saranno impegnati per tutta la durata dell’evento, dando un apporto concreto nell’organizzazione e svolgeranno una funzione di infopoint nei siti culturali e non solo.  Un ’iniziativa che consente agli studenti del territorio di vivere un’esperienza attiva e concreta di alternanza scuola lavoro, mettendosi in gioco con il proprio entusiasmo e le proprie competenze.

A EricèNatale quest’anno, l’Associazione Siciliana Amici della Musica di Palermo da sempre attenta alla contemporaneità e all’evoluzione dello scenario musicale, proporrà al pubblico un cartellone in cui si alterneranno artisti e formazioni musicali di grande fama.

Al via da domani: a partire dalle ore 11.00 saranno inaugurati i Mercatini di Natale a Piazza della Loggia. Per le vie del borgo il suono itinerante della zampogna. Nel pomeriggio, alle ore 17.00 l'accensione dell'albero di Natale con la sindaca della città di Erice. Alle ore 18.00, nella Chiesa di San Martino sarà protagonista il gospel del Palermo Spiritual Ensemble per un concerto capace di creare un’atmosfera magica e d’altri tempi che fonde il Jubilee nero-americano più tradizionale, alle esecuzioni austere del bel canto più vicine alla religiosità ed al modo di pregare bianco-europeo, non tralasciando la voglia di sperimentare l’accoppiamento fra l’armonizzazione gospel e il testo in dialetto siciliano, tentativo al momento assolutamente unico. Sebastiano Alioto alla batteria, Diego Spitaleri al pianoforte, Dino Pizzuto alle tastiere, Vincenzo Noto al basso, Anna Bonomolo, Gabriella Portallo, Vito De Canzio, Beppe Vella, voci

Il Comune di Erice e la Fondazione Erice Arte hanno costruito un calendario di appuntamenti che terminerà il 6 gennaio.

«EricèNatale è ormai un solido pilastro per tutti gli ericini e non solo. Anche quest'anno Erice, uno dei Borghi più belli d'Italia, offrirà un variegato calendario degli eventi, tutti di qualità. Un calendario su cui abbiamo lavorato, calibrando idee e risorse, in sinergia con associazioni e cittadini che, insieme a noi, hanno voluto dare il proprio contributo per ricreare la magica atmosfera natalizia che soltanto Erice sa regalare. Sarà un Natale ricco di novità, sobrio ed elegante, in cui dovremo continuare a mostrare prudenza senza però dover rinunciare a trascorrere qualche ora di serenità, con la speranza che tutto ciò possa essere di buon auspicio per un futuro il più possibile "normale"» così afferma Daniela Toscano, sindaca del Comune di Erice.

«Come negli anni passati, Erice sarà ancora una volta un luogo magico addobbato di luci, decorazioni e simboli del Natale, valorizzato per come questa ricorrenza merita e per come meritano gli ericini e non solo. Ci sarà la giusta atmosfera con tutta la valenza affettiva, simbolica e tradizionale che il Natale rappresenta per noi» così continua Rossella Cosentino, assessora al Turismo e alla Cultura del Comune di Erice.

EricèNatale - Il borgo dei presepi è organizzato dal Comune di Erice e dalla Fondazione EriceArte con il sostegno dell’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” e dell’ Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana in collaborazione con il Distretto Turistico della Sicilia Occidentale, la Proloco di Erice, la Montagna del Signore, la Fondazione Ettore Majorana, l’Associazione “Amici della Musica” di Palermo, l’Istituto d’Istruzione superiore “Ignazio e Vincenzo Florio”,  l’Istituto Tecnico Turistico “Sciascia e Bufalino”.  I mercatini di Natale e la casa di Babbo Natale sono a cura dell’Associazione “Il Bajuolo di Erice”.

Media partner dell’evento sarà Radio 102 che, con dirette e live show, racconterà EricèNatale, i protagonisti, le iniziative.

 

VI Edizione “Zampogne dal mondo”

Rassegna Internazionale di musiche e strumenti popolari

Sabato 11 e domenica 12 dicembre a Erice riecheggerà il suono etnico più tipico del Natale con “Zampogne dal mondo”,  la rassegna internazionale di musiche e strumenti popolari, giunta alla sua sesta edizione che richiama appassionati e cultori. Oggi la zampogna è uno «strumento» che allieta i borghi a Natale.

Le nenie che preannunciano l'avvento del Messia aggiungono quel pizzico di fascino in più a una vacanza in una località di per sé affascinante. I suonatori tradizionali e i giovani interpreti di zampogna, ciaramella, cornamusa, launeddas, gaita, duda giungono dalla Spagna, Bielorussia e dall’Italia (Lazio, Sardegna e Sicilia).

Si comincia sabato 11 dicembre, alle ore 10.30, presso l’aula consiliare del municipio ad Erice, con la presentazione della rassegna e dei gruppi partecipanti. Poi, per tutta la giornata, i visitatori potranno godere di musica itinerante per i vicoli, le vie e le piazze. Alle 18.00, nella piazza centrale, concerto dei gruppi partecipanti. Domenica 12 dicembre, dalle 11.00 alle 15.30, si continua con le esibizioni itineranti e alle 18.00 il grande concerto con tutti i gruppi nella Chiesa di San Martino, presentato da Vittoria Abbenante. Nel corso della serata l’esibizione di un giovanissimo zampognaro siciliano di appena 6 anni, che suonerà la zampogna insieme al nonno e al padre, tramandando una tradizione davvero secolare.

Il concerto sarà trasmesso nei giorni successivi sull’emittente televisiva Telesud sia sul canale 118 sia sul 518 del digitale terrestre in full hd.

I gruppi partecipanti sono: Kapela “Rej” dalla Bielorussia, Remusmus dalla Spagna, Nodas Antigas dalla Sardegna,  Gli Zampognari di Monreale dalla Sicilia, Il Gruppo Folk Valle di Comino dal Lazio.

Edizione nel ricordo di Luciano Sarda

L’edizione 2021 di Zampogne dal Mondo ricorderà con grande affetto Luciano Sarda, che si è spento l’11 marzo 2020. Ideatore e anima del Festival della Zampogna a Erice.  Il suo spirito di iniziativa, le sue mille idee, i numerosi contatti nel mondo. Grazie al suo prezioso contributo “Zampogne dal Mondo” è diventato una nota, una melodia, un costume ed un sorriso curioso di uno spettatore.

Luciano Sarda era strettamente legato a Erice perché oltre ad essere una località nel quale perseguiva la sua passione per il folklore e le tradizioni popolari, è qui che ha conosciuto Giusy: la donna della sua vita, con la quale ha poi creato una famiglia e due figli.  Ha dedicato la sua intera vita alla riscoperta e salvaguardia delle tradizioni popolari, dei balli, dei canti e degli strumenti antichi. 54 anni di attività spesa nel Folklore come passione viscerale, 54 anni di progetti, tournée, convegni, spettacoli e manifestazione di ogni genere, comunque nell’ambito folklorico.   La sua famiglia sta facendo tutto il possibile per tenere vive tutte le attività di cui lui si occupava: suo figlio Salvatore, diventato presidente del Gruppo Folk “Valle di Comino”, sua figlia Valentina, Vicepresidente, e sua moglie Giusy, che supporta i suoi figli in tutto e per tutto. La sua famiglia è stato il fulcro per l’organizzazione di questa sesta edizione.




Comunicato del 10/12/2021 - Torna Zampogne dal Mondo nel ricordo di Luciano Sarda

Torna Zampogne nel mondo nel ricordo di Luciano Sarda

La sesta edizione di Zampogne dal Mondo a Erice è una festa di affetto nel ricordo di Luciano Sarda, anima organizzativa della rassegna. I figli Valentina e Salvatore, per il gruppo folk ciociaro Valle di Comino, hanno voluto portare avanti l'evento malgrado la commozione per la scomparsa del padre e hanno lavorato alacremente nel mettere su un programma di altissima qualità. Saranno presenti i gruppi:Kapela “Rej” dalla Bielorussia, Remusmus dalla Spagna, Nodas Antigas dalla Sardegna,  Gli Zampognari di Monreale dalla Sicilia, Il Gruppo Folk Valle di Comino dal Lazio.
Si comincia domani sabato 11 dicembre, alle ore 10.30, presso l'aula consiliare del municipio a Erice, con la presentazione della rassegna. Poi, per tutta la giornata, i visitatori potranno godere di musica itinerante per i vicoli, le vie e le piazze. Alle 18.00, nella piazza centrale, concerto dei gruppi partecipanti. Domenica 12 dicembre, dalle 11.00 alle 15.30, si continua con le esibizioni itineranti e alle 18.00 il grande concerto con tutti gli zampognari nella Chiesa di San Martino, presentato da Vittoria Abbenante. Nel corso della serata l'esibizione di un giovanissimo zampognaro siciliano  che suonerà la zampogna insieme al nonno e al padre, tramandando una tradizione davvero secolare.

L'evento finale sarà trasmesso nei giorni successivi sull’emittente televisiva Telesud  sui canali 118 e 518 del digitale terrestre in full hd.
Per il folklore non esistono frontiere e non si sentono difficoltà di lingua, un ballo, un canto, una musica, sono le lingue migliori”, con queste parole di Luciano Sarda si ritrovano le ragioni più profonde di Zampogne dal Mondo. 
L’edizione 2021 di Zampogne dal Mondo ricorderà con grande affetto Luciano Sarda, che si è spento l’11 marzo 2020. Ideatore e anima del Festival della Zampogna a Erice.  Il suo spirito di iniziativa, le sue mille idee, i numerosi contatti nel mondo. Grazie al suo prezioso contributo “Zampogne dal Mondo” è diventato una nota, una melodia, un costume ed un sorriso curioso di uno spettatore.

Luciano Sarda era strettamente legato a Erice perché oltre ad essere una località nel quale perseguiva la sua passione per il folklore e le tradizioni popolari, è qui che ha conosciuto Giusy: la donna della sua vita, con la quale ha poi creato una famiglia e due figli.  Ha dedicato la sua intera vita alla riscoperta e salvaguardia delle tradizioni popolari, dei balli, dei canti e degli strumenti antichi. 54 anni di attività spesa nel Folklore come passione viscerale, 54 anni di progetti, tournée, convegni, spettacoli e manifestazione di ogni genere, comunque nell’ambito folklorico.   La sua famiglia sta facendo tutto il possibile per tenere vive tutte le attività di cui lui si occupava: suo figlio Salvatore, diventato presidente del Gruppo Folk “Valle di Comino”, sua figlia Valentina, Vicepresidente, e sua moglie Giusy, che supporta i suoi figli in tutto e per tutto. La sua famiglia è stato il fulcro per l’organizzazione di questa sesta edizione.
 
Zampogne dal Mondo è organizzato dal Comune di Erice e dalla Fondazione EriceArte, con il sostegno dell’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” e la collaborazione del “Gruppo Folk Valle di Comino” e “La Montagna del Signore”.
 
Il presente programma potrà subire variazioni per cause meteorologiche o per cause non dipendenti dalla nostra volontà. L'ingresso è contingentato, fino ad esaurimento dei posti a disposizione, nel rispetto delle normative anti Covid 19 vigenti.
 

Programma di Zampogne dal Mondo

Sabato 11 dicembre
Aula Consiliare ore 10:30                                                              
Apertura ufficiale della rassegna e presentazione dei gruppi
Per le vie di Erice ore 11:00 e ore 15:30  
Esibizioni itineranti
Piazza della Loggia ore 18.30
Concerti in piazza
 
Domenica 12 dicembre
Per le vie di Erice ore 11:00 e ore 15:30  
Esibizioni itineranti
Chiesa di San Martino ore 18.30
“Zampogne, Gaite, Ciaramelle & Cornamuse…”
Rassegna con esibizione di tutti i gruppi
Presenta Vittoria Abbenante 
 
Kapela “Rej”
Il gruppo unisce le persone interessate alla cultura tradizionale bielorussa, studia e ravviva l'arte popolare bielorussa: canzoni (sia liriche sia rituali), balli, esibizioni con strumenti musicali tradizionali.  Il Dudà appartiene al patrimonio culturale nazionale della Bielorussia e occupa un posto notevole tra le altre cornamuse d'Europa. Il gruppo è formato da Yana Khramtsova al violino, Antanina Yemialyanchyk al tamburo, Vital Voranau alla cornamusa.   Quest’ultimo è il fondatore, anche uno scrittore e studioso di Hlybokaye, nel nord della Bielorussia. Ha scritto libri sulla tradizione della cornamusa della sua regione ed ha organizzato il primo festival delle cornamuse d'Europa in Bielorussia. Con il suo gruppo “Kapela Rej” ha vinto svariati premi in contest e festival.
Il duda (zampogna) appartiene al patrimonio nazionale culturale della Bielorussia e fa parte delle zampogne d'Europa. 
  
Remusmus
Remusmus significa gruppo musicale di zampogne, appunto gaite, tipico della Galizia, la zona nord della Spagna. È costituito in totale da 12 membri anche se a Erice sono presenti solo 3 di loro: Vanesa Lata, Vanessa Ayerbe, Laura Ayerbe. Il loro repertorio è costituito da una vasta selezione di brani musicali tradizionali galiziani. La gaita è uno strumento musicale a fiato simile a una zampogna, con una sacca per l'immagazzinamento dell'aria collegato ad una canna melodica, ad una canna per riempire la sacca d'aria e una canna che funge da bordone. Si tratta del principale strumento tipico del folklore della Galizia. Nel loro paese c'è una lunga tradizione di piccoli e grandi gruppi di zampognari che si dedicano a intrattenere tutti i tipi di spettacoli: festival in villaggi, eventi religiosi, danza, feste popolari.
 
Nodas Antigas  
Il gruppo Nodas Antigas proviene da  San Gavino Monreale, in Sardegna. I componenti sono Bruno Loi, Fabrizio Rosas, Matteo Manca che suonano le launeddas, uno strumento autoctono sardo antichissimo risalente a più di 2000 anni prima di Cristo.  Il gruppo esegue canti della tradizione e brani religiosi; tiene concerti in Italia e all’estero e svolge lezione di launeddas nelle scuole per valorizzare la cultura dell’antico strumento tra le giovani generazioni.
 
La diffusione delle launeddas  è limitata alla parte meridionale dell’isola e nella zona del Sinis. È ancora utilizzato in molti contesti della vita dei sardi, dalle processioni alle messe, matrimoni, canti sacri e profani e poi nei balli.
 
Gli Zampognari di Monreale
Il gruppo degli Zampognari  di Monreale è composto da tre musicisti: Salvatore ed Emanuele Modica (padre e figlio) e il nipotino Salvatore, che ad appena 7 anni è una giovane promessa nell’ambito delle zampogne.  Suonano un tipo particolare di zampogna a chiave, diffusa esclusivamente nel territorio di Palermo e Monreale. La particolarità della zampogna a chiave monrealese, è la sua unicità al mondo. Gli artisti monrealesi riescono anche a costruire le ance e ad accordare lo strumento, per questo sono depositari di un sapere e di una tradizione preziosi.
 
Gruppo folk Valle Di Comino.
Il Gruppo Folk Ciociaro “Valle di Comino” nasce ad Atina, nel Lazio. Saranno presenti Elvio  Benacquista, Salvatore  Sarda. Il gruppo, con la collaborazione di ballerini e musici, esegue balli, canti e musiche tradizionali della Ciociaria, canti natalizi e pezzi religiosi; la fisarmonica, l’organetto, i tamburelli, le zampogne e i pifferi sono gli strumenti musicali utilizzati. 
Numerosissime le tournèe realizzate in Italia e all’estero e le partecipazioni a Festival nazionali ed internazionali del Folklore.
Il fondatore del gruppo è stato il benemerito Cav. Luciano Sarda, che con la sua caparbietà e tenacia ha permesso al gruppo non solo di esibirsi in palchi in tutto il mondo, ma anche di avere riconoscimenti importanti. Il Gruppo Folk Valle di Comino è anche organizzatore del Festival Internazionale del Folklore ad Atina, giunto quest’anno alla 42a edizione e nominato MEMORIAL LUCIANO SARDA. Alla scomparsa del compianto presidente, la sua famiglia continua le sue attività in ambito folkloristico.
 

I MERCATINI DI NATALE

a cura dell’Ass. Il Bajuolo di Erice
Piazza della Loggia
fino al 6 gennaio
11, 12, 18 e 19 dicembre dalle ore 11.00 alle ore 21.00; dal 23 dicembre al 6 gennaio dalle ore 11.00 alle ore 21.00; (esclusi 24/12 dalle 11.00 alle 19.00; 25/12 dalle ore 16.00 alle ore 21.00; 31/12 dalle 11.00alle 19.00; 1 gennaio dalle 16.00 alle 21.00)

LA CASA DI BABBO NATALE 

a cura dell’Ass. Il Bajuolo di Erice
Piazza della Loggia
fino al 6 gennaio
Aperta nei giorni dei mercatini a partire dalle ore 16.00, esclusi i giorni 3, 4 e 5 gennaio.
La visita alla casa di Babbo Natale e al boschetto prevede il pagamento di 2 euro a persona (escluso bambini di età è inferiore a 10 anni). Eventuale foto con Babbo Natale, ha un costo extra di 3 euro; la foto verrà stampata direttamente sul posto e consegnata ai visitatori.
Non si effettuano prenotazioni.

DA VISITARE

I siti culturali della Fondazione EriceArte
POLO MUSEALE "A CORDICI"
Aperto nei giorni dei mercatini: ore 10.30-20.00 (tranne 24/12 ore 10.30-18.00, 25/12 ore 16-00-20.00, 31/12 ore 10.30-18.00, 1/01 16.00-20.00)

CASTELLO DI VENERE
Aperto nei giorni dei mercatini: ore 10.30-16.00 (25/12 e 1/01 chiuso)

I siti culturali della Fondazione Ettore Majorana
ISTITUTO WIGNER-SAN FRANCESCO
ISTITUTO BLACKETT-SAN DOMENICO
Aperto nei giorni dei mercatini: ore 10.30-20.00 (tranne 24/12 ore 10.30-18.00, 25/12 chiuso, 31/12 ore 10.30-18.00, 1/01 chiuso)
Ingresso con Erice Card (6 euro)

Gli eventi dell'Istituto Superiore "lgnazio e Vincenzo Florio"
CONVENTO SAN CARLO
con tour delle cucine in pietra dei lavatoi Aperto nei giorni dei mercatini: ore 16.00-20.00
(25/12, 26/12, 31/12, 1/01 chiuso)
Mostra fotografica "Con2Osguardi" dedicata ai conventi di Erice e ai dolci della tradizione conventuale
Aperto nei giorni dei mercatini: dal 18 dicembre ore 16.00- 20.00 (25/12, 26/12, 31/12, 1/01 chiuso)

MOSTRE

Polo Museale “A. Cordici”
I Presepi in Corallo di Platimiro Fiorenza
Ingresso 2 euro

Ventrone – La Vittoria della Pittura
Aperto nei giorni dei mercatini: ore 10.30-20.00 (tranne 24/12 ore 10.30-18.00, 25/12 ore 16.00-20.00, 31/12 ore 10.30-18.00, 1/01 ore 10.30-20.00)
Ingresso con Erice Card (6 euro)
Istituto Wigner-San Francesco

Guttuso e Ventrone – La Vittoria della Pittura
Ingresso con Erice Card (6 euro)

I Troiani di Sicilia: la Terra e le città degli Elimi
Aperto nei giorni dei mercatini: ore 10.30-20.00 (tranne 24/12 ore 10.30-18.00, 25/12 chiuso, 31/12 ore 10.30-18.00, 1/01 chiuso) 
Ingresso con Erice Card (6 euro)

Chiesa di San Pietro
La Ceroplastica
dal 26/12 al 6/01 ore 10.00-13.30 e 16.00-18.00
Ingresso gratuito

I Presepi dal Mondo
Via Roma 15-19
dal 26/12 al 6/1: ore 10-13:30 e 16:00-18:00

RUDERI DEL MONASTERO DEL SS. SALVATORE
Suoni e colori di Natale in Monastero
a cura de "La montagna del Signore"
dal 26/12 al 6/1: ore 16.30-19.00
Ingresso gratuito

LE CHIESE 

Real Duomo e Torre di Re Federico, San Martino e San Giuliano
7/12 ore 10.00-17:30; 8/12 ore 10.00 -14.00; dal 9/12 al 24/12 ore 10.00-14.00; 25/12 chiuso dal 26/12 al 6/1 ore 10.00-17.30
Ingresso singolo sito € 2,50 – Biglietto passe-partout € 6,00




Comunicato del 17/12/2021 - EricèNatale è fotografia, enogastronomia, musica 

Dopo lo scorso weekend all’insegna di “Zampogne dal Mondo”, che ha visto esibirsi 5 gruppi provenienti dall’Italia, Spagna e Bielorussia, per un totale di oltre 15 zampognari, EricèNatale, sabato e domenica, si impreziosisce di fotografia, enogastronomia e musica. 
Domani sabato 18 dicembre, dalle 10 alle 13 presso il Convento San Carlo, si svolgerà il primo laboratorio di pasticceria aperto al pubblico. Alle 16.30, nello stesso Convento San Carlo, sarà inaugurata la mostra fotografica "Con20sguardi" a cura dell'Istituto Superiore "Ignazio e Vincenzo Florio” di Erice. Il progetto fotografico nasce dalla consapevolezza che preservare la memoria storica e l’identità del territorio ericino è un dovere delle nuove generazioni. Gli studenti del ‘Florio’ lo hanno fatto raccontando luoghi, tramandando antiche tecniche e tradizioni, rispolverando ricette segrete. Venti sguardi narrano la storia della pasticceria ericina, dagli originari centri di produzione dei dolci di badia, i conventi e i monasteri, alle chiese, luoghi d’ispirazione creativa, fino agli odierni laboratori sparsi lungo le vie del borgo.

Alle 18, spazio alla musica con il concerto dell’Associazione Siciliana Amici della Musica di Palermo “L’ultimo quarto della notte” di Dino Pizzuto, che si svolgerà all’interno della Chiesa di San Martino. L’ingresso sarà gratuito. “L’ultimo quarto della notte” è il primo disco di composizioni inedite del pianista, tastierista e compositore Dino Pizzuto. Saranno eseguiti brani per pianoforte contenuti in questo lavoro. Già il titolo dell’album descrive una suddivisione della notte in 4/4 dei quali, proprio l’ultimo, è, per l’artista, il momento congeniale più florido sia per la riflessione sia per la creatività.  Un viaggio nella sua vita musicale, contiene le composizioni più rappresentative della sua ultima produzione di compositore e pianista e rappresenta sicuramente una chiave di ingresso nel mondo della musica evocativa. La sua musica è accostabile alla musica da colonne sonore cinematografiche anche se è molto accentuata la sua vena melodica, anche nei brani più orchestrali. I brani contenuti all’interno dell’album sono affreschi della vita, racconti in cui ognuno di noi può trovare la propria dimensione. 

Domenica 19 dicembre, alle 18, sempre nello splendido scenario della chiesa di San Martino, sará la volta del pianista Diego Spitaleri. Dopo lo stop dovuto alla pandemia, il pianista e compositore Diego Spitaleri riprende la sua attività solistica con un concerto di "solo piano" nel quale presenterà alcuni nuovi brani composti e registrati durante il lockdown. Gran parte della sua nuova produzione è influenzata dagli stati d'animo vissuti nel periodo pandemico: un momento di riscoperta, rivalutazione e riflessione su sentimenti, affetti. 

La magia del Natale sarà assicurata anche questo weekend dalla presenza degli Zampognari Siciliani che, con la loro musica, saranno in giro nelle scuole e per le vie del Borgo.
Cortili, vicoli, botteghe, chiese, si trasformano per incanto in tante piccole e grandi Natività per dare vita ad un vero e proprio “Borgo dei Presepi” arricchito dalle luminarie e dalle musiche in filo diffusione.
Oltre 20 presepi sono disseminati in vari punti del borgo, a comporre un itinerario. Tra questi il maestoso presepe monumentale meccanico, il settecentesco presepe in alabastro e materiale marino, i presepi in corallo del Maestro Platimiro Fiorenza. 
A chiudere il tesoro natalizio i Mercatini di Natale in Piazza della Loggia che proporranno artigianato e gastronomia locale in un contesto affascinante.




Comunicato del 21/12/2021 - Appuntamento con la grande musica a Erice

Mercoledì 22 dicembre, alle ore 18.00, nella Chiesa di San Martino il Mauro Carpi Quintet, un concerto con rivisitazioni in chiave swing di brani natalizi con Mauro Carpi al violino, Tony Terrasi al piano, Giacomo Bertuglia al contrabbasso, Felice Cavazza alla batteria, Antonella Parnasso alla voce. A Erice la magia del Natale si plasma anche attraverso i suoni della tradizione siciliana.
Giovedì 23 dicembre, alle ore 18.00, sempre nella Chiesa di San Martino, i canti e le melodie dei Folkinduo con Emanuela Fai, alla voce e chitarra e castagnette, Virginia Maiorana, alla fisarmonica, voce, tamburi a cornice, marranzano, cassa, Duilio Virzì ai tamburi a cornice, Gioacchino Comparetto alla zampogna e fiscalettu.

Il Natale è ormai alle porte e, già da qualche settimana a Erice, si respira la proverbiale atmosfera delle feste: luminarie, addobbi e, naturalmente, gli immancabili mercatini, l’itinerario dei presepi, la visita alle mostre e la casa di Babbo Natale.

Il presente programma potrà subire variazioni per cause meteorologiche o per cause non dipendenti dalla nostra volontà. L'ingresso è contingentato, fino ad esaurimento dei posti a disposizione, nel rispetto delle normative anti Covid 19 vigenti.




Comunicato del 27/12/2021 - EricèNatale: un weekend di fine dicembre, che ha coinciso con le celebrazioni in occasione del Natale

Tra tradizione e innovazione, Erice si è animata di tanta gente nel rispetto delle nuove normative anti Covid-19. 
Negli appuntamenti del fine settimana si è respirata l'atmosfera del Natale, con tanti presepi in mostra dell'associazione “La Montagna del Signore” per rivivere i giorni della natività. Si è, infatti, inaugurata ieri, negli spazi di Via Roma, a Erice,  la rassegna di presepi etnici di piccole dimensioni, realizzati con materiali diversi, dal vetro al legno, dalla ceramica al gesso e, alcuni, in materiali preziosi quali argento, corallo e cristallo. La mostra è un'opportunità per vivere l’incontro con altri popoli e culture. 
Si potrà visitare anche un grande presepe artigianale nel quale alcuni tra i monumenti più rappresentativi di Erice sono l'ambientazione delle tipiche rappresentazioni presepiali, con statuette realizzate dalle donne ericine negli anni '90 del XX secolo. E ancora l’esposizione della ceroplastica, nella Chiesa di San Pietro. Oltre 30 figure in cera di Gesù appena nato, circondato da decori floreali e strutture architettoniche dai tenui colori pastello, in differenti pose: da quella dormiente entro una culla, a quella benedicente. 
Una suggestiva installazione multisensoriale dal titolo “l Suoni e colori di Natale in Monastero” ha trasformato i ruderi dell'antico Monastero del SS. Salvatore. Suoni dei canti delle suore benedettine, colori e tradizioni tipicamente natalizi. Si potranno ammirare gli antichi forni e il laboratorio dove venivano prodotti i dolci della pasticceria ericina. La direzione artistica dell’installazione è a cura del regista teatrale Piervittorio Demitry, le luci sono di Vincenzo Barbera. 
I presepi di Vito Romano in Piazza della Loggia e quelli delle scuole “Antonino De Stefano” e “Giuseppe Pagoto” hanno impreziosito ancora di più l'itinerario. Le mostre saranno visitabili fino al 6 gennaio. 

Le attività dell'Associazione "”Il Bajuolo”
LA CASA DI BABBO NATALE - Lunga ma ordinata e nel rispetto del Decreto Natale, la fila ieri per accedere alla Casa di Babbo Natale, allestita in Piazza della Loggia per posare per l’iconica foto e divertirsi con gli animatori.
 
I MERCATINI DI NATALE - Artigianato originale, degustazioni di gastronomia e rosticceria, salumi e birre locali. Il vin brulé bevuto davanti a una bancarella di uno dei Mercatini di Natale è quasi un dovere. 
 
Il calendario degli eventi di EricèNatale propone ancora tanti spettacoli itineranti e concerti d'autore. Il ricco programma di EricèNatale continua con iniziative pensate per andare incontro ai gusti e agli interessi di grandi e piccini nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19.
Oggi 27 dicembre alle ore 18 e il 30 dicembre alle ore 11 l'esibizione itinerante della Dixieland band e dei giocolieri. Il 29 dicembre sarà la volta della Compagnia “Teatro Atlante” che porterà il teatro in strada, nelle sue molteplici implicazioni culturali e sociali.
ANNULLAMENTO CONCERTO NOA - Lo Stato di Israele, per fronteggiare l’avanzata dei contagi da Covid 19, ha deciso di sospendere arrivi e partenze dal proprio territorio fino al 31 dicembre 2021. Pertanto, essendo chiuso l’aeroporto di Tel Aviv, il concerto di Noa del 28 dicembre è stato annullato e rinviato a data da destinarsi.
 



 

Comunicato del 29/12/2021 - SOSPENSIONE EVENTI EricèNatale

La sindaca di Erice Daniela Toscano e l’assessora al turismo Rossella Cosentino comunicano la sospensione degli appuntamenti di EricèNatale a seguito dell’emanazione del cosiddetto “Decreto festività” del Governo Draghi e della comunicazione dell’Asp di Trapani del 28 dicembre.
Ecco la loro nota: “Abbiamo deciso, seppur con grande rammarico, di sospendere gli eventi e le manifestazioni di EricèNatale dopo la ricezione di una nota dall’Asp di Trapani. L’Amministrazione Comunale ha fin qui cercato di garantire alla cittadinanza l'opportunità di vivere l’atmosfera del Natale. Purtroppo i dati degli ultimi giorni relativi al contagio da Covid-19 sono preoccupanti: il virus torna a diffondersi con estrema velocità, ed è quindi necessario evitare ogni occasione di contagio. Siamo accanto alle attività commerciali e ristorative, agli operatori del comparto turistico di Erice, ai visitatori che avevano deciso di trascorrere le loro vacanze ad Erice, ma soprattutto ai nostri concittadini: vi chiediamo buon senso e collaborazione. Siamo profondamente dispiaciute. Ci teniamo a ringraziare tutti, gli enti, le scuole e le associazioni che si sono messi in gioco e hanno dato anima e corpo alla nostra Erice durante il periodo natalizio. Numerosi eventi – nel pieno rispetto del distanziamento e delle normative finora vigenti – sono andati a buon fine, abbiamo regalato più di un sorriso, e questa è la cosa più bella che ci resta. Per gli altri eventi in programma preparati con impegno e dedizione, li rinviamo a nuove date e speriamo ci sia presto la possibilità di poterli svolgere perché abbiamo tutti bisogno di tornare alla normalità e goderci quei momenti di musica, arte, teatro e cultura. I siti culturali e artistici di Erice continueranno a essere fruibili, come da convenzione. Rimaniamo comunque in attesa delle nuove rimodulazioni e direttive del governo nazionale e del comitato tecnico scientifico, dopo le riunioni previste in queste ore.”
Domani, i sindaci interessati porranno la questione durante la riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocata dal prefetto di Trapani alle ore 16.00.



Comunicato del 30/12/2021 - AGGIORNAMENTI EricèNatale

A seguito della nota di chiarimenti richiesta dalla Sindaca di Erice, Daniela Toscano, e della risposta pervenuta dal dipartimento di prevenzione dell'ASP di Trapani, a esclusione dei concerti nelle chiese che sono annullati e rinviati a data da destinarsi, a Erice continueranno solo ed esclusivamente i Mercatini di Natale, l’itinerario dei presepi nelle vie del borgo, l’accesso ai siti culturali e artistici di Erice e qualche piccola esibizione itinerante. Tutto avverrà in maniera contingentata, con esibizione di Super Green Pass e utilizzo della mascherina Ffp2 sia all’aperto sia al chiuso.



Comunicato del 31/12/2021 - Oggi pomeriggio musica itinerante per le vie del borgo con gli Ottoni Animati (evitando assembramenti e indossando la mascherina all'aperto)

Nel pomeriggio di oggi Erice aspetterà il 2022 con gli Ottoni Animati. Dalle ore 18.00 alle ore 20.00 uno spettacolo itinerante per le vie del borgo con brani del repertorio Internazionale della Musica Natalizia.
Sarà il risultato di una continua ricerca tra i suoni della tradizionale banda musicale Siciliana e la musica Moderna.
Gli Ottoni Animati sono il simbolo del meridione d'Italia della Musica da Strada.
«Un pomeriggio di musica itinerante per accogliere con speranza e ottimismo il 2022 ed evadere dalle preoccupazioni (o quanto meno limitarle) per la pandemia da Covid-19, nel secondo Capodanno segnato da restrizioni e regole da rispettare per frenare i contagi.  Vogliamo regalare un pomeriggio che faccia distrarre il pubblico dalle preoccupazioni che stiamo vivendo. Raccomandiamo di evitare assembramenti ed è obbligatorio utilizzare la mascherina anche all'aperto, nel rispetto delle normative anti-Covid 19 vigenti» così afferma Daniela Toscano, sindaca di Erice. 

I mercatini di Natale a cura dell’Associazione “Il Bajuolo” di Erice, in Piazza della Loggia saranno aperti  fino al 6 gennaio dalle ore 11.00 alle ore 21.00; (esclusi 31/12 dalle 11.00 alle 19.00; 1 gennaio dalle 16.00 alle 21.00). La Casa di Babbo Natale  a cura dell’Associazione “Il Bajuolo” di Erice, in Piazza della Loggia  sarà aperta fino al 6 gennaio a partire dalle ore 16.00, esclusi i giorni 3, 4 e 5 gennaio.
La visita alla casa di Babbo Natale e al boschetto prevede il pagamento di 2 euro a persona (escluso bambini di età è inferiore a 10 anni).Eventuale foto con Babbo Natale, ha un costo extra di 3 euro;la foto verrà stampata direttamente sul posto e consegnata ai visitatori. 

L’Itinerario dei presepi  - In terracotta, stoffa, cera, legno, corallo, sughero, materiali riciclati,le rappresentazioni della natività fioriscono ovunque, per le stradine del borgo medievale, nelle chiese, nei cortili, nelle botteghe. Tra queste, il prezioso presepe settecentesco in alabastro e materiali marini,i presepi in corallo di Platimiro Fiorenza, gli straordinari presepi in miniatura di Vito Romano, il maestoso presepe monumentale meccanico, la ceroplastica, i presepi dal Mondo, suoni e colori di Natale nei Ruderi del Monastero del SS. Salvatore. E poi tante realizzazioni, raffigurazioni tradizionali, creazioni contemporanee, che trasmetteranno insieme alla suggestiva atmosfera, emozioni uniche e senza tempo. Scoprirle, esplorando il reticolo di viuzze con l’ausilio di una mappa, che si potrà visionare sui social di EricèNatale oppure ritirare nei punti informativi di Erice.  
Le mostre - Sarà possibile visitare le mostre "Guttuso e Ventrone – La Vittoria della Pittura" e "I Troiani di Sicilia: la Terra e le città degli Elimi".

Nella mappa saranno presenti luoghi, orari e giornate di apertura di presepi e siti culturali e artistici. Sono annullati tutti i concerti nelle chiese. 




Comunicato del 03/01/2022 - Fine dell’anno all'insegna della musica a EricèNatale 

Il pomeriggio del 31 dicembre per le vie del borgo sono andati in scena gli Ottoni Animati. La banda guidata da Alberto Anguzza ha deliziato, con il suo sound travolgente, il pubblico di Erice. Nel pieno rispetto delle limitazioni anti-Covid è stato possibile ascoltare, a debita distanza ed evitando qualsiasi assembramento, la performance degli Ottoni Animati, che con la loro musica itinerante hanno allietato l’atmosfera di questo Capodanno diverso dal solito. 
La piccola casetta, in pieno centro storico, il 6 gennaio ospiterà la Befana. I piccoli potranno farsi fotografare in compagnia della famosa vecchietta. La Dixieland City animerà in formula itinerante le vie del borgo in compagnia delle befane.
 
A EricèNatale continuano i Mercatini di Natale, l’itinerario dei presepi e le mostre fino al 6 gennaio.
 
Si raccomanda di evitare assembramenti. L'ingresso nei luoghi al chiuso è contingentato e consentito solo se muniti di Super Green Pass e mascherina FFP2. L'utilizzo della mascherina è obbligatorio anche all'aperto, nel rispetto delle normative anti Covid19 vigenti.




 

 


CARTELLA STAMPA EricèNatale definitiva
Allegato formato docx
Scarica
programma eventi (1)
Allegato formato jpeg
Scarica
programma eventi (2)
Allegato formato jpeg
Scarica