Sindaco

Ultima modifica 29 marzo 2022

Daniela Toscano Pecorella

Nel 2017 ha deciso di candidarsi a sindaco di Erice, dopo avere ottenuto il consenso del proprio partito, attraverso le primarie nel 2017, dopo l’esperienza maturata da consigliere comunale, da assessore e vicesindaco.

Pubblica Istruzione, Politiche Sociali, Sport e Solidarietà sono state le deleghe di riferimento nelle precedenti legislature che gli hanno consentito di avere un rapporto diretto e dinamico con il mondo della scuola, con i giovani ed anche con gli anziani, che sono una risorsa per il nostro territorio.

La continuità amministrativa è un valore in sé che si trasforma in valore aggiunto quando viene affiancata da un progetto politico credibile, come quello che è stato definito per confermare il buongoverno ericino.

La sua attività lavorativa si è sempre svolta nel settore della Formazione Professionale, con la qualifica di progettista. Altra esperienza che le ha consentito di essere sempre a contatto diretto con la gente, di seguire le dinamiche sociali e del lavoro che hanno segnato e tracciato le politiche di crescita della Sicilia.

E' stata eletta alla carica di sindaco al primo turno elettorale delle elezioni amministrative del 11.06.2017, con 5.910 voti pari al 41,05 % del totale.

Contatti

Cell. +39 329 590 7111
e-mail: sindaco@comune.erice.tp.it
Staff Sindaco: 0923.502260

Allegati


Relazione di fine mandato

In attuazione dell'art. 4, del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 149 e del decreto del Ministro dell’Interno di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 26 aprile 2013, si pubblica la Relazione di fine mandato della Sindaca Daniela Toscano Pecorella sottoscritta in data 24.03.2022.

Relazione di fine mandato 2017-2021

La Relazione di fine mandato 2017-2021 è stata certificata dall'Organo di revisione contabile in data 28.03.2022.

La stessa è stata trasmessa alla Corte dei Conti, tramite il sistema applicativo Con.Te, con prot. n. 14565 del 29.03.2022 ed acquisita in pari data come da ricevuta prot. n. 2514.